Xi-Jinping: “Decisioni globali non spettano a pochi Paesi”

0
175
Xi-Jinping

Il presidente cinese Xi-Jinping ha aperto il Forum Boao per l’Asia esortando tutti i Paesi del mondo a cooperare sulle grandi sfide e affermando che le questioni globali non possono essere decise solo da pochi Paesi. Xi, inoltre ha aggiunto che non c’è posto per l’unilateralismo o l’egemonia. E che sopraffare gli altri e intromettersi negli affari interni degli altri non otterrà alcun supporto.

Rivendica il ruolo delle organizzazioni internazionali

Il forum con sede in Cina è un raduno di leader politici e imprenditoriali, ed è inteso come la risposta dell’Asia alla Davos. Il leader cinese ha chiesto di rafforzare la cooperazione internazionale nella ricerca e sviluppo, produzione e distribuzione di vaccini in modo di renderli più “accessibili e convenienti” a tutti i Paesi, compresi quelli più poveri. Sebbene il presidente abbia avvertito che l’instabilità e l’incertezza sono chiaramente in aumento, ha anche accolto con favore il fatto che la globalizzazione economica mostri una rinnovata resilienza.


Vanity Fair scende in campo a favore del DDL Zan


Le parole di Xi-Jinping

“Ciò di cui abbiamo bisogno nel mondo di oggi è la giustizia, non l’egemonia. I grandi paesi dovrebbero comportarsi in modo appropriato al loro status e con un maggiore senso di responsabilità. Per quanto forte possa essere, la Cina non cercherà mai l’egemonia, l’espansione o (costruirà) una sfera di influenza, né entrerà in una corsa agli armamenti”.

Commenti