Wuhan: interrotto il traffico in entrata e in uscita dalla città

Il governo cinese sta adottando ogni misura per arginare la diffusione del virus mortale che sta colpendo il Paese.

0
200

La città di Wuhan, acclarata fonte del focolaio del coronavirus, sta interrompendo i collegamenti con l’esterno, chiudendo le reti di trasporto e avvisando i cittadini di non lasciare la città.

La TV di Stato ha annunciato che le linee di trasporto di autobus, metropolitana, traghetti a lunga distanza saranno sospese dalle 10:00 ora locale del 23 gennaio e l’aeroporto e le stazioni ferroviarie saranno chiuse ai passeggeri in uscita.

Mentre continua ad aumentare il numero delle vittime, il governo sta chiedendo ai cittadini di non lasciare la città a meno che non ci siano circostanze speciali.

Nella sola provincia di Wuhan si contano almeno 17 morti, e desta certamente preoccupazione il fatto questa città sia un importante snodo per il trasporto della regione.

Intanto il sindaco ha fatto scattare diverse misure di sicurezza. Scanner per misurare la febbre sono stati installati alla stazione ferroviaria e all’aeroporto e i funzionari stanno controllando la temperatura dei conducenti ai posti di blocco dell’autostrada. Ai gruppi di tour in uscita è stato vietato lasciare la città. Resta chiuso il mercato ittico da cui si sarebbe diffuso il virus, mentre continuano i controlli della polizia su pollame vivo o animali selvatici in veicoli che escono ed entrano in città.

L’annuncio della chiusura della città al traffico in entrata e uscita arriva mentre il comitato di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità si riunisce per decidere se proclamare lo stato di emergenza sanitaria internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here