World Breaking news del 30 settembre 2020

Ecco le ultime notizie dal mondo del 30 settembre 2020

0
165
27 novembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 30 settembre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 30 settembre 2020

Israele: lockdown durerà più di un mese

A causa dell’aumento dei contagi da coronavirus il premier Benjamin Netanyauh ha annunciato che il lockdown in Israele durerà probabilmente più di un mese confermando le anticipazioni del ministro della Sanità Yuli Edelstein.

Netanyauh ha inoltre invitato tutti i cittadini a obbedire alle regole sottolineando che agli esercizi che non si attengono alle restrizioni potranno essere tolti gli aiuti economici.

Armenia/Azerbaigian: Turchia si dichiara pronta ad aiutare Baku

Il responsabile della comunicazione del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Fahrettin Altun, ha affermato che la Turchia è pronta ad aiutare l’Azerbaigian a riprendersi il Nagorono Karabakh, la regione separatista contesa con l’Armenia.

Negli ultimi giorni infatti si è riacceso un feroce conflitto tra i due Paesi.

Ankara ha inoltre assicurato il suo impegno per aiutare l’Azerbaigian a riprendersi le terre occupate e a difendere i propri interessi in base al diritto internazionale.  


Armenia-Azerbaijan, ONU chiede la fine del conflitto


Gran Bretagna: ok dalla Camera dei Comuni alla legge anti – UE

La Camera dei Comuni britannica ha dato il via libera finale in terza lettura al contestato progetto di legge del governo Johnson. Tale progetto mira a rimettere in discussione, attraverso una norma nazionale, alcuni impegni presi nel dopo Brexit. In particolare sullo status commerciale e doganale dell’Ulster.

Questa norma ha scatenato l’ira di Bruxelles.

Ora la legge passa alla Camera dei lord.    

Russia: Putin parla degli scontri tra Armenia e Azerbaigian

Il presidente russo Vladimir Putin parlando degli scontri tra Armenia e Azerbaigian ha espresso grave preoccupazione per la continuazione dei combattimenti tra azeri e armeni.

Tali preoccupazioni il presidente russo le ha espresse durante un colloquio telefonico con il premier armeno Nikol Pashinyan.

 Durante il colloquio è stata rimarcata l’urgente necessità per le parti di porre fine agli scontri e di dottare misure per una de-escalation della crisi.

Israele: Netanyauh rivela nuovo sito missilistico di Hezbollah

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu, durante il discorso all’Assembla Generale dell’ONU, ha rivelato un nuovo sito missilistico di Hezbollah nel quartiere di Jahan vicino a Beirut.

Il sistema sarebbe inserito in abitazioni civili e vicino a stazioni di servizio.

L’ambasciatore israeliano ONU, Gilad Erdan, ha chiesto al consiglio di sicurezza una discussione urgente sulle rivelazioni e di dichiarare tutto Hezbollah un’organizzazione terroristica.

Francia: accusato di terrorismo il 18enne che ha attaccato vicino all’ex sede di Charlie Hebdo

Il presunto autore dell’attacco del 25 settembre a Parigi vicino all’ex sede del giornale satirico Charlie Hebdo è stato formalmente accusato di tentato omicidio in collegamento con un’organizzazione terroristica.

L’accusato è il 18enne pakistano Zaheer Hassan Mahmoud.

Commenti