World Breaking news del 3 ottobre 2020

Ecco le ultime notizie dal mondo del 3 ottobre 2020

0
278
27 novembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 3 ottobre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 3 ottobre 2020

Gran Bretagna: Johnson contro l’UE

Continuano le tensioni tra la Gram Bretagna e l’Unione Europea per un accodo post Brexit.

Il premier britannico Boris Johnson ha dichiarato che ora spetta all’UE evitare uno scenario no-deal post- Brexit.

Inoltre Johnson ha sottolineato che ci sono tutte le probabilità di arrivare ad un grande accordo, ma dipende dal buonsenso dei nostri amici e partener. Ha infatti detto: “Siamo così vicini, noi siamo stati membri per 45 anni, è tutto a portata di mano, dipende solo da loro”.


Duro colpo a Londra: UE avvia il processo di infrazione


Italia: blitz di studenti di destra in un liceo a Roma

Un gruppo di studenti di destra chiamato “Blocco Studentesco” ha attuato un blitz al liceo romano Augusto per protestare contro le norme anti-covid e la prosecuzione dello stato di emergenza.

Dopo essersi introdotti forzando i controlli, gli studenti hanno lanciato volantini di protesta contro la decisone del governo.

A denunciare l’accaduto sono stati La Rete degli Studenti Medi Roma, Cgil Rome e l’Anpi.

Congo: scontri tra esercito e miliziani

Nella Repubblica Democratica del Congo si sono verificati degli scontri tra l’esercito e una formazione di miliziani. Ciò è avvenuto nonostante un accordo stipulato tra le parti.

Il Fronte di resistenza patriottica nell’Ituri, uno dei movimenti attivi nel nord-est, ha infatti firmato un’intesa con il governo lo scorso 28 febbraio, alla presenza dell’ONU. Tale accordo prevedeva il cessate il fuoco.

Il bilancio degli scontri è di 11 morti e 10 feriti.

Germania: governo chiede all’UE di imporre sanzioni alla Russia

La Germania ha chiesto all’UE di imporre delle sanzioni alla Russia dopo il caso dell’avvelenamento dell’oppositore Alexei Naval’nyj.  

Il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, ha affermato: “Sono convinto che l’UE debba agire contro la Russia con delle sanzioni. Le sanzioni devono essere sempre mirate e proporzionate”. Ha poi aggiunto: “Una tale violazione della Convenzione internazionale sulle armi chimiche non può essere lasciata senza risposta. Su questo concordiamo tutti in Europa”.

Azerbaigian/Armenia: nuovi violenti scontri

Continuano gli scontri tra Armenia e Azerbaigian nei territori del Nagorno-Karabakh.  

Il ministero della Difesa azero dichiara che pesanti combattimenti sono in corso su tutti i fronti dei territori occupati dall’Azerbaigian. Ha inoltre precisato che le forze armate azere hanno respinto le attvità degli armeni.

Il portavoce del ministero della Difesa armeno ha affermato che le truppe armene hanno resistito agli attacchi.

Canada: adottato il test rapido per il covid italiano

Il Canada ha deciso di adottare un test rapido per la diagnosi del coronavirus messo a punto in Italia dall’istituto per la cura dei tumori “Pascale” di Napoli.

Questo test rapido analizza direttamente il materiale genetico del virus senza dovere estrarlo e purificarlo. Riesce così a dare un risultato in un’ora e quaranta minuti.

Tale tecnologia consente di eseguire le analisi fuori dai laboratori.

Italia: Salvini è a processo

È iniziato il processo al leader della Lega Matteo Salvini sul caso Gregoretti.

Il PM ha chiesto ancora al GUP di Catania Nunzio Sarpietro l’archiviazione del reato del sequestro di persona nei confronti del Segretario della Lega Matteo Salvini nell’ambito del processo giudiziario relativo al caso.

Salvini si è presentato con l’avvocato Giulia Bongiorno.

Su richiesta della difesa e delle parti civili, il GUP di Catania ha deciso di sentire il premier Giuseppe Conte, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Inoltre, sentirà anche gli ex ministri Elisabetta Trenta e Danilo Toninelli.

All’uscita dal tribunale per l’udienza preliminare, Salvini ha dichiarato: “La mia scelta fu legittima e continuo a difenderla. Non cambi idea a seconda che io sia al governo o all’opposizione”. Ha poi aggiunto: “Era la mia prima volta in tribunale da potenziale colpevole e imputato, sono assolutamente soddisfatto di aver sentito da parte di un giudice che quello che si è fatto non l’ho fatto da solo. Era parte di una procedura”.

Commenti