World Breaking news del 28 ottobre 2020

Ecco le ultime notizie dal mondo del 28 ottobre 2020

0
135
27 novembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 28 ottobre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 28 ottobre 2020

Niger: rapito cittadino USA

Il Dipartimento di Stato americano ha confermato il rapimento di un cittadino statunitense in Niger.

Il portavoce del Dipartimento ha dichiarato: “Siamo a conoscenza di un cittadino statunitense rapito in Niger. Stiamo fornendo alla sua famiglia tutta l’assistenza possibile”.

I media locali hanno riferito che il cittadino statunitense è un missionario di sesso maschile.

Il governatore della regione locale in cui è avvenuto il rapimento ha affermato che sei uomini in motocicletta armati di AK-47 sono giunti nella proprietà del missionario situata nl villaggio di Massalata, vicino al confine con la Nigeria.

Repubblica Cecena: leader ceceno contro Macron

Il leader ceceno Ramzan Kadyrov, fidato alleato del presidente russo Vladimir Putin, ha attaccato il presidente francese Emanuel Macron, dopo che quest’ultimo ha difeso la caricatura di Maometto.

Kadyrov ha detto: “Il presidente francese Emmanuel Macron sta costringendo le persone al terrorismo, giustificando che le caricature del profeta Maometto sono protette dal diritto alla libertà di parola”.

Raffigurare il profeta Maometto come una caricatura o in qualsiasi contesto che manchi di rispetto è visto come blasfemo da molti musulmani.

Francia: lockdown nazionale da giovedì

Secondo quanto riferito da BFM-TV, il governo francese dovrebbe imporre un lockdown nazionale per un mese a partire da mezzanotte di giovedì.

L’emittente precisa che il lockdown sarà più flessibile rispetto a quello della scorsa primavera.

Oggi è atteso il discorso del presidente Emmanuel Macron.

UE: Michel, situazione allarmante, evitare tragedie

Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel ha dichiarato: “La seconda ondata di Covid-19 è arrivata. Ancora una volta, l’intera Europa è colpita. Nel giro di poche settimane, la situazione è passata da preoccupante ad allarmante. Dobbiamo evitare una tragedia”.

Michel ha inoltre sottolineato che di fronte a questa crisi eccezionale bisogna agire con rapidità e determinazione.

Cuba: al via test clinici per vaccino Soberana 02

Il centro di controllo statale dei farmaci, materiali e dispositivi medici di Cuba ha dato il nulla osta all’istituto cubano Finlay per avviare la fase I della sperimentazione del vaccino contro il coronavirus Soberana 02.

 A riferirlo è l’agenzia di stampa Prensa Latina.

Si tratta di un secondo vaccino sviluppato dai ricercatori cubani, che erano già in fase III con il Soberana 01, che dovrebbe terminare i test clinici nei primi mesi del 2021.

Altre notizie del 28 ottobre 2020

Qatar: test ginecologici forzati, Doha si scusa

Dopo il ritrovamento di un neonato abbandonato nell’aeroporto di Doha, le donne presenti sul volo Qatar Airlines diretto in Australia sono state sottoposte a esami ginecologici forzati, scatenando indignazione da parte del governo australiano.

Ora, il governo del Qatar ha fatto il suo mea culpa e chiede scusa. In una nota, il governo di Doha ha dichiarato: “Anche se l’obiettivo di questi esami decisi urgentemente era quello di impedire la fuga degli autori di un orribile crimine, lo Stato del Qatar si rammarica del disagio o della violazione delle libertà individuali che questa azione può avere causato”.

Germania: Merkel vuole un lockdown light dal 4 novembre

Secondo il quotidiano Bild, il governo tedesco della cancelliera Angela Merkel vorrebbe proporre un lockdown light a partire dal 4 novembre per un mese, valido per l’intero territorio tedesco.

Nell’ordinanza saranno chiusi bar, ristoranti, centri sportivi, teatri e cinema. Saranno vietati gli assembramenti e le manifestazioni pubbliche. Invece, resteranno aperti asili e scuole.

Italia: blitz contro mafia nigeriana

Le squadre mobili di Torino e di Ferrara hanno condotto una maxi operazione della polizia contro cittadini nigeriani appartenenti al sodalizio criminale di stampo mafioso denominato Viking o Norsemen Kclub International. Il sodalizio è suddiviso in cellule locali dislocate in numerose città italiane.

Le indagini, coordinate dalle direzioni distrettuali antimafia di Torino e Bologna, hanno portato a decine di provvedimenti restrittivi di natura cautelare. Sono stati arrestati anche i vertici dell’organizzazione mafiosa.

Turchia: il Presidente querela Charlie Hebdo

Dopo la rappresentazione satirica del presidente turco Erdogan da parte di Charlie Hebdo, i legali del presidente hanno presentato alla procura di Ankara una querela contro il settimanale.

Erdogan ha dichiarato: “Non c’è nulla da dire su queste canaglie. La mia collera non è dovuta all’attacco ignobile contro la mia persona, ma agli insulti contro il profeta Maometto”.

La procura generale di Ankara ha riferito di avere aperto una procedura giudiziaria, mettendo sotto inchiesta la rivista satirica francese Charlie Hebdo per a caricatura del presidente Erdogan pubblicata sulla sua ultima edizione.

Il portavoce del presidente turco ha dichiarato: “Condanniamo con la più grande fermezza l’ultima edizione del periodico, che non ha rispetto per alcun credo, alcuna sacralità e alcun valore”.

Paesi Bassi: premier attacca Erdogan

Il premier olandese Mark Rutte ha definito inaccettabile la denuncia presentata dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan contro il leader olandese di estrema destra Geert Wilders, che ha condiviso su Twitter la vignetta satirica del presidente turco.

Rutte ha dichiarato: “Ho un messaggio per il presidente Erdogan ed è molto semplice. Nei Paesi Bassi consideriamo la libertà di espressione il bene più grande, e questo include anche i cartoni animati, anche quelli dei politici. Una denuncia contro un politico olandese, che potrebbe portare a una restrizione della libertà di espressione, è inaccettabile”.

Il parlamentare olandese nonché leader dell’opposizione Geert Wilders ha pubblicato su Twitter la vignetta di Erdogan con una bomba in testa e la parola “terrorista”. Il presidente Erdogan ha così presentato una denuncia ad Ankara contro Wilders, accusandolo di fascismo.


Leggi anche: Voci in Libano evocano la pace con Israele

Commenti