World Breaking news del 26 ottobre 2020

Ecco le ultime novità dal mondo del 26 ottobre 2020

0
630
27 novembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 26 ottobre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 26 ottobre 2020

Senegal: strage di migranti

In Senegal si è verificata una strage di migranti. Oltre 100 migranti sono risultati dispersi mentre si dirigevano verso le Canarie.

La loro imbarcazione è esplosa a 80 chilometri dalla città senegalese di Mbour. Altre 59 persone, tra cui 6 minori, sono state soccorse e trasferite nella base navale Amirale Faye Gassama di Dakar.

A bordo della barca incendiata vi erano almeno 200 migranti. Le fiamme sarebbero state causate da un’avaria del motore.

Armenia/Azerbaigian: ok a tregua umanitaria

Il Dipartimento di Stato USA, in un comunicato congiunto con i governi di Baku e Erevan, hanno annunciato che Armenia e Azerbaigian si sono impegnati a rispettare dalle 8 (ore locali) di lunedì un cessate il fuoco umanitario.

L’annuncio è arrivato dopo alcuni giorni di negoziati a Washington.

Germania: proteste contro le misure anti-covid a Berlino

A Berlino sono scese in piazza circa 2 mila persone per protestare contro le misure adottate per contenere la diffusione del coronavirus.

La polizia ha riferito che nel corso della manifestazione non sono state assolutamente rispettate le regole del distanziamento e dell’uso delle mascherine.

Vi sono stati momenti di tensione fra i manifestanti e le forze dell’ordine. Diverse persone sono state fermate.

Altre notizie del 26 ottobre 2020

Colombia: ucciso leader del ELN

Il comandante Uriel, uno dei principali leader dei ribelli di Sinistra dell’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) della Colombia, è stato ucciso durante un’operazione militare.

Il presidente colombiano Ivan Duque ha dichiarato: “Questo è un colpo particolarmente importante, perché una delle figure più visibili di questa organizzazione terroristica è caduta”.

Germania: morto improvvisamente vicepresidente Bundestag

Thomas Oppermann, vicepresidente del parlamento tedesco e membro del SPD, è morto all’età di 66 anni. Oppermann si era sentito male durante un lavoro con la TV ZDF e lo avevano portato in ospedale.

Recentemente aveva annunciato di non volersi ricandidare al Bundestag, dopo trent’anni ai vertici dei socialdemocratici, di cui era stato capogruppo parlamentare dal 2013 al 2017.

Australia: nessun caso covid in 24 ore

Le autorità sanitarie australiane hanno annunciato che nelle ultime 24 ore, per la prima volta da giugno, non sono stati registrati nuovi casi nello Stato di Victoria.

Il governo, tre mesi dopo avere imposto un lockdown per arginare la seconda ondata di coronavirus, ha annunciato che Melbourne potrà uscire da tale lockdown.

Francia: opzione coprifuoco più duro o semi-lockdown

Di fronte all’aumento esponenziale dei casi di contagio da coronavirus, il presidente del comitato scientifico francese, Jean-François Delfraissy, ha affermato che servono opzioni più dure per arginare l’epidemia. Ha infatti detto: “Serve un coprifuoco più massiccio sia negli orari sia nell’estensione geografica al livello del territorio nazionale. Oppure serve un lockdown di tipo irlandese”.

Secondo Delfraissy, in entrambi i casi le scuole dovrebbero rimanere aperte.

Egitto: nuova udienza per Zaky

In Egitto è in programma per oggi una nuova udienza per il rinnovo della detenzione di Patrick Zaky, lo studente dell’Università di Bologna in carcere da febbraio nel suo Paese.

A riferirlo è la rete di attivisti che si batte per la sua liberazione, che ricorda come nell’ultima udienza i giudici abbiano deciso di prolungare per altri 45 giorni la custodia cautelare, e che il 21 ottobre è stato respinto l’appello.

Turchia: Erdogan, musulmani in Europa come ebrei nel nazismo

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che in Europa contro i musulmani si sta compiendo una campagna di linciaggio simile a quella contro gli ebrei della Seconda Guerra Mondiale. Erdogan ha paragonato l’islamofobia alla peste dei paesi europei.

Il presidente turco ha poi sferrato un duro attacco alla cancelliera tedesca Angela Merkel. Ha infatti detto: “Parlate di libertà di religione ma boi siete i veri fascisti, siete gli eredi dei nazisti”.


Manifestazioni e boicottaggio dopo le dichiarazioni di Macron


Italia: arrestato medico latitante negli USA

In Calabria arrestato un medico che era latitante negli USA.

I Carabinieri della compagnia di Locri hanno riferito di aver arrestato il medico romano Luigi Palma, detto Jimmy Palma, in seguito a un decreto di estradizione verso gli USA.

Palma era in auto a Gerace,e la polizia lo ha fermato a un normale posto di blocco.

Negli USA, insieme a un altro medico italiano, l’uomo gestiva due cliniche, in Florida e nel Tennessee, che hanno dispensato illecitamente antidolorifici. Tra questi vi erano ossicodone, ossimorfone e morfina.

Commenti