World Breaking news del 2 ottobre 2020

Ecco le ultime notizie dal mondo del 2 ottobre 2020

0
301
27 novembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 2 ottobre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 2 ottobre 2020

Grecia/Turchia: intesa per evitare conflitti

Alla NATO Grecia e Turchia hanno concordato di stabilire una linea diretta per evitare rischi di incidenti e per contribuire a risolvere le controversie tra i due Paesi.

Il Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg ha affermato: “L’accordo raggiunto a livello di funzionari militari è progettato per ridurre il rischio di incidenti nel Mediterraneo orientale”.

Cina: accusa Pompeo di fare dichiarazioni infondate

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese ha affermato che l’accusa mossa dal Segretario di Stato americano Mike Pompeo è infondata e insostenibile.

Pompeo durante la sua visita in Italia ha messo in guardia l’Italia dal fare accordi con la Cina.

Pechino dichiara: “Italia e Cina hanno sempre svolto una cooperazione economica, commerciale e di investimento in uno spirito di uguaglianza, vantaggio reciproco e cooperazione vantaggiosa per tutti”.   

Bielorussia: UE ok sanzioni al regime Lukashenko

I leader dell’UE hanno raggiunto un’intesa sul testo conclusivo del vertice sulle tensioni nel Mediterraneo occidentale.

Con il via libera di Cipro è arrivato lo sblocco delle sanzioni al regime di Alexander Lukashenko.

Italia: Tajani contro Salvini

Il leader di Forza Italia, Antonio Tajani, ha criticato il leader della Lega, Matteo Salvini.

Ha infatti detto: “Salvini è un alleato. Noi siamo una forza politica diversa, facciamo parte di una coalizione. Io uso toni diversi da quelli di Salvini, noi siamo popolari e abbiamo una visione diversa sull’Europa. Noi siamo a favore del Mes”.

Tajani ha poi aggiunto: “Se fosse stato utilizzato lo strumento del Mes, il governo avrebbe potuto intervenire sulla scuola e sui trasporti, ha perso tempo”.

Gran Bretagna: Ue vuole un accordo, ma non a qualsiasi prezzo

Dopo aver aperto la procedura di infrazione nei confronti della Gran Bretagna per il mancato accordo post-Brexit, l’Unione Europea afferma che vuole un accordo, ma non a qualsiasi prezzo.

La presidente della Commissione UE, Ursula von der Leyen, ha dichiarato: “Crediamo che sia meglio avere un’intesa come vicini, soprattutto in questi tempi segnati dal coronavirus, ma non ad ogni costo”.

La von der Leyen aggiunge che sabato terrà una videoconferenza con il premier britannico Boris Johnson.

Bielorussia: al via le sanzioni UE

Sulla gazzetta ufficiale UE sono stati pubblicati i nomi dei 40 esponenti del regime bielorusso che verranno sanzionati. Entrano così in vigore le sanzioni dell’Unione Europea nei confronti nel regime di Alexander Lukashenko.

Nella lista nera sono stati inseriti i promotori delle violenze e dei brogli elettorali del governo Lukashenko.

I 40 sanzionati subiranno il divieto di viaggio dell’Unione, nonché il congelamento dei beni.

Nell’elenco la personalità di rango più alto che compare è il ministro dell’Interno Juri Khadzimuratavich Karaeu.


Leggi anche: Polonia – Ue approva fondi 71 milioni di euro: per migliorare…

Commenti