World Breaking news del 16 settembre 2020

Ecco le ultime notizie dal mondo del 16 settembre 2020

0
126
30 settembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 16 settembre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 16 settembre 2020

Irlanda: governo in quarantena per sospetto covid

L’intero governo dell’Irlanda si torva in quarantena precauzionale per il sospetto coronavirus del ministro della Sanità, Stephen Donnelly. Quest’ultimo si sarebbe sentito poco bene dopo una riunione di Gabinetto. Attualmente il Ministro è in attesa del risultato del test.

Intanto il parlamento monocamerale di Dublino ha aggiornato i lavori fino a nuovo ordine.

Regno Unito: stabili i nuovi casi covid

Dopo il rimbalzo di inizio settembre, i casi covid nel Regno Unito restano attorno ai 3 mila tutti i giorni.

Le autorità sanitarie locali riferiscono che hanno registrato poco più di 3100 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Si tratta di un lieve calo rispetto ai 3500 casi registrati la scorsa settimana. I morti nelle ultime 24 ore sono 9, il che porta il bilancio totale delle vittime a oltre 41600.

Salgono tuttavia i ricoveri complessivi, che in totale sono 972, e anche i pazienti in terapia intensiva, che in totale sono 106.

Italia: porto di Ancona in fiamme

Poco dopo la mezzanotte, è divampato un incendio nella zona portuale di Ancona. Sul posto vi sono squadre di vigili del fuoco di Ancona, Macerata e Pesaro. Pare non ci siano vittime o feriti.

L’incendio è stato circoscritto. Sono stati distrutti camion e strutture di capannoni, dove potrebbero esserci vernici, solventi e materiali potenzialmente tossici.

Il comune ha pertanto invitato a tenere chiuse le finestre in attesa delle analisi del ARPAM e del ASUR.

Per precauzione l’amministrazione comunale ha deciso di chiudere per oggi le scuole di ogni ordine e grado e le sedi universitarie. Saranno chiusi anche i parchi e gli impianti sportivi.


Ancona – Maxi incendio al porto: chiuse scuole e parchi non si respira


Giappone: Yoshihide Suga nominato nuovo premier

Yoshihide Suga è stato eletto ufficialmente nuovo premier del Giappone durante una sessione straordinaria del parlamento. Suga avrebbe ottenuto 314 voti dei 465 disponibili alla Camera dei Rappresentanti. Il 71enne era già stato nominato lunedì leader del partito LDP.

Suga succede al dimissionario Shinzo Abe, dopo che questi ha guidato il paese per quasi 8 anni ininterrotti.

Israele-Emirati-Bahrein: firmati Accordi di Abramo

Ieri, alla Casa bianca, sono stati firmati gli Accordi di Abramo per la normalizzazione dei rapporti tra Israele, Emirati Arabi Uniti e Bahrein.

Il presidente Trump ha dichiarato: “Giorno storico per la pace in un nuovo Medio Oriente”.

Dopo la firma, da Gaza sono stati lanciati razzi verso le città israeliane di Ashkelo e Ashodod. L’esercito israeliano ha risposto bombardando la striscia di Gaza.

Il presidente palestinese Abu Mazen ha dichiarato: “Non ci sarà pace, sicurezza o stabilità nella regione senza la fine dell’occupazione. Non ci sarà pace finché non si riconoscerà il diritto a uno Stato indipendente”.

Il movimento islamico Hamas condanna gli Accordi di Abramo e dichiara: “Gli accordi non valgono la carta su cui sono scritti”.

Bielorussia: Lukashenko dice di aver chiesto armi a Putin

Il leader bielorusso Alexander Lukashenko ha dichiarato di aver chiesto al presidente russo Vladimir Putin di fornire armi alla Bielorussia per affrontare le proteste di massa per le elezioni contestate.

Durante un colloqui con il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, Lukashenko ha detto: “Ho chiesto al Presidente russo diversi nuovi tipi di armi”. Ha inoltre aggiunto: “Possiamo tenere la situazione sotto controllo non solo in Bielorussia, ma anche lungo i nostri confini”.

UE: Ursula von der Leyen chiede unità per affrontare la crisi

Nel suo discorso annuale sullo stato dell’Unione, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha ampliato gli obiettivi principali che si era prefissata per il suo insediamento lo scorso dicembre: un’azione urgente per combattere il cambiamento climatico e una rivoluzione digitale.

Ha infatti dichiarato: “Questo è il momento per l’Europa. È il momento per l’Europa di aprire la strada da questa fragilità a una nuova vitalità”.

Inoltre la von der Leyen ha chiesto all’UE di unirsi per affrontare questo momento di crisi dovuto alla pandemia di coronavirus.

Commenti