World Breaking news del 10 ottobre 2020

Ecco le ultime notizie dal mondo del 10 ottobre 2020

0
295
27 novembre 2020
World Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 10 ottobre 2020, ci giungono nuove notizie dal mondo.

World last news del 10 ottobre 2020

Mali: parlano gli italiani rapiti

Padre Pier Luigi Maccali e Nicola Chiacchio, i due italiani liberati in Mali, hanno parlato con i PM.

I due hanno dichiarato: “Siamo stati gestiti da tre gruppi di jihadisti legati ad Al Qaeda, pastori fulani, arabi e tuareg. Abbiamo fatti molti spostamenti anche su moto e barche. Abbiamo attraversato il Burkina Faso fino a raggiungere il Mali”.

Hanno poi aggiunto: “Siamo stati insieme da marzo 2019 fino alla liberazione. Non abbiamo ricevuto alcuna minaccia di morte. Il momento peggiore è stata la fuga di Luca Tacchetto [il padovano che era riuscito ad essere liberato a marzo]. Da lì siamo stati tenuti alcuni giorni incatenati agli alberi”.

Mali: ucciso da un gruppo estremista un ostaggio svizzero

Il Dipartimento Federale degli Affari Esteri svizzero ha riferito che un ostaggio svizzero in Mali è morto ucciso dai suoi rapitori.

La vittima sarebbe una donna rapita quattro anni fa.

Il consigliere federale Ignazio Cassis ha dichiarato: “E’ con grande tristezza che ho appreso della morte del nostro concittadino. Condanno questo atto crudele”.

Francia: al via il processo a Charlie Hebdo per vignette su Amatrice

A Parigi è iniziato il processo per diffamazione intentato dal comune di Amatrice contro Charlie Hebdo per le due vignette sul terremoto dell’agosto 2016.

Il giornale pubblicò le vignette satiriche il 31 agosto di quell’anno, e provocarono una valanga di proteste.

Dopo una querela in Italia a settembre 2016, il settimanale satirico francese ricevette una denuncia anche in Francia quello stesso novembre. La querela citava ingiuria e diffamazione.


Charlie Hebdo: processo per le vignette su Amatrice


Italia: scatta fermo amministrativo per Alan Kurdi

La nave ONG di bandiera tedesca Alan Kurdi da giorni è attraccata ad Olbia. Ora è sottoposta a fermo amministrativo fino alla rettifica delle irregolarità rilevate in sede ispettiva.

Gli ispettori della Guardia Costiera, specializzati in sicurezza della navigazione, hanno sottoposto la nave Alan Kurdi ad un’ispezione volta a verificare l’ottemperanza alle norme di sicurezza della navigazione e di tutela ambientale ad essa applicabili.

Armenia/Azerbaigian: reggiunto accordo di cessate il fuoco

Il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha riferito che Armenia e Azerbaigian hanno raggiunto un accordo per un cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh. Il cessate il fuoco avrà inizio oggi, 10 ottobre 2020, alle 12 (ora locale).

L’intesa prevede una sospensione delle ostilità allo scopo di effettuare uno scambio di prigionieri e recuperare i corpi degli uccisi.

Vi sono già accuse reciproche, prima e dopo l’entrata in vigore della tregua, di bombardamenti e violazione dell’accordo.


Nagorno-Karabakh, trovato accordo per il cessate il fuoco


Italia: tensioni alla manifestazione dei negazionisti

Oggi, a Roma, ha luogo la manifestazione dei negazionisti del Covid-19.

Il capo della polizia Franco Gabrielli ha affermato che chi è senza mascherina deve essere multato. Inoltre, chi insiste anche dopo le contravvenzioni deve essere allontanato.

Ha affermato che le manifestazioni devono essere solo in forma statica, si scioglieranno.

Oggi, durante la manifestazione, tensioni fra dimostranti negazionisti e le forze dell’ordine. Un manifestante senza mascherina è stato fermato dalle forze dell’ordine. Al momento del fermo, alcuni contestatori hanno urlato: “Vergogna, vergogna!”.  Altri si sono invece avvicinati ai poliziotti dicendo: “Ci dovete arrestare tutti!”.

Corea del Nord: nessun caso di covid nel Paese

Durante l’annuale parata militare a Pyongyang, il leader supremo nordcoreano Kim Jong-un ha assicurato che non c’è un solo caso di coronavirus nel suo Paese.

In un discorso trasmesso dalla TV di Stato, Kim ha poi augurato buona salute a tutte le persone nel mondo che combattono contro il Covid-19.

L’evento è stato organizzato in occasione del 75° anniversario della fondazione del partito dei lavoratori.

Commenti