William Wallace, eroe scozzese

0
367
william wallace

Il 23 agosto 1305 moriva William Wallace, eroe scozzese reso famoso da Mel Gibson in “Braveheart”.

In Scozia è considerato un eroe e, al pari di Robert the Bruce, ha scritto una pagina importante nella storia locale.

William Wallace, eroe nazionale scozzese

Condottiero e patriota scozzese, William Wallace è considerato l’artefice della guerra d’indipendenza scozzese contro gli invasori inglesi. Visto come un “uomo del popolo”, a differenza di Robert the Bruce, che era di alto lignaggio, il condottiero scozzese ancora oggi è ricordato nei libri di storia. La sua cultura, però, è superiore alla media, grazie anche all’impegno di due zii sacerdoti che lo seguirono adeguatamente.

La battaglia di Stirling Bridge

Le gesta di William Wallace segnarono l’apice quando il suo esercito sconfisse nel 1297 gli inglesi a Stirling Bridge. Fu una sconfitta considerevole dell’esercito inglese, ben più numeroso di quello scozzese. Mancò agli inglesi la tecnica militare. Infatti, il ponte di Stirling, piuttosto stretto, non consentiva all’esercito inglese di passare un cavallo affiancato all’altro.

Con il poco spazio disponibile, gli scozzesi aspettavano i cavalieri inglesi alla fine del ponte facendone una strage. Questo episodio aumentò la popolarità di William Wallace in tutta la Scozia. Al contempo, però, accrebbe l’odio inglese verso la sua figura, fatto da cui scaturirono vari tentativi di arrestarlo, finchè in effetti non vi riuscirono.

Cattura e morte di Wallace

Nel 1305 un cavaliere scozzese, fedele al re inglese Edoardo I, riuscì ad arrestare William Wallace nei pressi di Glasgow. Ne seguì un processo sommario, che sancì la sua condanna a morte in modo atroce. Il 23 agosto 1305, infatti, a Smithfield, nei pressi di Londra, gli fu inflitta la condanna riconosciuta ai traditori.

Fu dapprima impiccato e poi squartato. Successivamente la sua testa fu conficcata su un palo ed esposta sul London Bridge. Le sue membra esposte in varie città, tra le quali Londra, Newcastle, Edimburgo e Perth.

E’ evidente che una simile condanna, seguita a tanto odio, abbiano contribuito ad allontanare ancora di più le strade tra Scozia e Inghilterra. Anche se il tempo ha placato gli animi, però le differenze tra i due popoli restano sempre marcate e ben individuate.

Commenti