WeRoad: la startup milanese porta i millennials inglesi in Italia

WeRoad vola a Londra per portare i millennials inglesi in Italia

0
215
WeRoad

WeRoad, la piattaforma di viaggi milanese, sbarca a Londra. La community di viaggiatori più grande d’Europa continua la sua espansione andando oltremanica. Durante la pandemia si è aperta proprio in Gran Bretagna una possibilità allettante.

Qual è il progetto di WeRoad?

Fabio Bin, Co-Founder & CMO-CDO WeRoad racconta la nuova sfida della community: “Siamo alla ricerca di coordinatori inglesi che si occupino da Londra dell’organizzazione dei viaggi di questa estate. Lavoreranno a stretto contatto con il nostro HQ di Milano“. La pandemia non ha smorzato il carattere della community che, al contrario, è sempre alla ricerca di nuove avventure. L’azienda inoltre è sicura di un boom di viaggi dal Regno Unito alla volta dell’Italia e Mediterraneo. Il target, dai primi focus, ha confermato la presenza di una domanda di mercato perfetta per la tipologia di viaggi di WeRoad.

Il processo di internazionalizzazione

La community, milanese doc, è famosa per il processo di internazionalizzazione di cui è promotrice da sempre. Questo processo ha visto prima lo sbarco in Spagna e ora quello in UK. Dunque questa grande community non si ferma ma si espande sempre più.

WeRoad: perché la Gran Bretagna?

Durante la pandemia si è aperta una possibilità proprio in Gran Bretagna e WeRoad ha accettato la scommessa entrando nel mercato. Dunque l’azienda entra in UK e si posiziona immediatamente nella sua fascia di mercato: i viaggi di gruppo rivolti al target 25-45. A tal proposito, Erika De Santi, Co-Founder & Managing Directori WeRoad ha affermato: “Non nascondiamo il fatto che sia stata una decisione coraggiosa e ambiziosa, ma questo è il nostro stile. Ora vogliamo raccogliere i frutti del duro lavoro“. D’altronde il piano vaccinale inglese procede a gonfie vele e Johnson è deciso per una riapertura totale dei corridoi turisti, fattore che potrebbe giocare un ruolo decisivo per il progetto di WeRoad.


Ricominciare a viaggiare? In libertà e con il camper

Islanda 2021: le regole per un viaggio in sicurezza


Commenti