WASP-62b: gli studiosi scoprono uno strano pianeta

0
536
WASP-62b

Un team del Center for Astrophysics di Harvard e Smithsonian ha individuato un esopianeta. Il gigante gassoso si chiama WASP-62b e si trova a 575 anni luce di distanza dal nostro pianeta. I ricercatori sono entusiasti. È infatti la seconda volta che uno studioso del cosmo individua un esopianeta di questo tipo.

Cos’è WASP-62b?

WASP-62b è un esopianeta individuato da un team di studiosi. Un esopianeta è un pianeta che non appartiene al sistema solare. WASP-62b orbita infatti intorno ad una stella diversa dal Sole. La particolarità di questo gigante gassoso non è nell’appartenenza ad un diverso sistema solare. Ad oggi, infatti, sono 4.401 i pianeti extrasolari conosciuti. WASP-62b è un “Giove Caldo”. Sono chiamati così quei pianeti con una massa paragonabile o superiore a quella del nostro Giove.

Come è fatto un “Giove Caldo”

Un “Giove Caldo” non è solo dotato di una grande massa. Questa tipologia di pianeti orbita vicino al proprio Sole, al contrario del nostro Giove. Un tipico pianeta gioviano caldo è infatti 8 volte più vicino alla superficie della propria stella rispetto a quanto lo sia Mercurio. Questo comporta, come intuibile, altissime temperature. Gli scienziati avevano individuato WASP-62b già nel 2012, ma solo di recente hanno potuto studiarne l’atmosfera. E sono rimasti colpiti da un particolare.

Un esopianeta senza nuvole

Grazie al telescopio spaziale Hubble, gli studiosi di Harvard hanno individuato una forte presenza di sodio nell’atmosfera. La presenza di questo elemento dovrebbe essere celata dalle nuvole, ma così non è. I ricercatori hanno così capito che WASP-62b è sprovvisto di nuvole. Il team spera, grazie all’utilizzo del James Webb Space Telescope, di recuperare indizi ulteriori che permettano loro di comprendere meglio l’esopianeta. Da un’analisi approfondita si potrebbero ottenere informazioni preziose sulla nascita e lo sviluppo di questi corpi celesti.