Washington annuncia tasse aggiuntive sui prodotti francesi e tedeschi

0
314
Elezioni più folli americane

Washington annuncia tasse aggiuntive sui prodotti francesi e tedeschi. I pezzi di ricambio aeronautici, i vini non frizzanti e i cognac sono aggiunti all’elenco dei prodotti da tassare negli USA. Questi dazi doganali fanno parte della ritorsione riguardo la questione Airbus e Boeing.

Washington annuncia tasse aggiuntive: la guerra dei dazi avrà la fine con Biden?

Gli USA hanno annunciato che avrebbero imposto tariffe aggiuntive sui prodotti francesi e tedeschi. Questo come ritorsione per quelle imposte dall’Unione Europea, verso Washington. Pezzi di ricambio aeronautici, vini non frizzanti e cognac sia francesi che tedeschi, sono tassati più del dovuto. Secondo un comunicato stampa del rappresentante commerciale degli USA (USTR). Questi dazi doganali fanno parte della controversia sugli aiuti pubblici pagati ad Airbus e Boeing. Quindi Washington annuncia tasse aggiuntive come ritorsione. Forse tutto questo con Biden finirà, o Trump ha ragione?

Ma di chi è l’errore?

Anche quest’anno l’UE è stata autorizzata dall’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) a imporre dazi doganali aggiuntivi sui prodotti americani. Ma Washington ritiene di essere stata penalizzata dal metodo di calcolo scelto. Secondo l’amministrazione Trump, ha portato ad un importo troppo elevato di dazi doganali riscossi sui prodotti americani. Da qui la ritorsione di Washington.

Washington annuncia tasse aggiuntive: moficando il periodo di riferimento per allinearsi con l’UE

Gli Stati Uniti hanno quindi annunciato di “modificare il loro periodo di riferimento per allinearlo a quello utilizzato dall’Unione Europea”. Washington dichiara: “l’UE ha usato due pesi e due misure, una verso noi aumentato ingiustamente l’importo doganale. Mentre ha utilizzato un altro metro di calcolo per la GB. L’UE deve adottare misure per compensare questa ingiustizia. Per ora, le tasse sui prodotti già citati sono utilizzate come forma compensatoria“. Vedremo solo successivamente se Donald Trump ha ragione nel definire scorretto il comportamento dell’Unione europea. Per ora dobbiamo vedere se Biden userà una misura di calcolo diversa.

Commenti