Volley, SuperLega: Lube, Perugia e Modena esordio vincente. Cade Trento

0
113

Dopo aver consegnato la Supercoppa italiana, primo trofeo stagionale, alla Sir Safety Conad Perugia, questo weekend è partito finalmente il campionato italiano di SuperLega. 14 squadre al via, tutta a dare la caccia alla corazza della Cucine Lube Civitanova, campione uscente, autrice anche della doppietta con la conquista della Coppa Italia.

Cucine Lube Civitanova durante i festeggiamenti del 4º scudetto

Una prima giornata che ha già riservato le prime sorprese e match entusiasmanti. La sorpresa per eccellenza è la sconfitta interna della Diatec Trentino contro la Revivre Milano, giunta dopo aver lottato 5 set. Un debutto amaro dunque, per la finalista scudetto dello scorso anno, ancora in cerca dell’alchimia giusta dopo aver cambiato tanto nel corso dell’estate. La formazione meneghina guidata da Andrea Giani invece, ha venduto cara la pelle per ottenere questo primo e importante successo dimostrando concretezza dal servizio (11 ace) e in difesa e trovando in Abdel – Aziz l’uomo decisivo grazie ai suoi 26 punti messi a referto.

Non ci sono sorprese invece per le altre big. la Sir Safety Conad Perugia e l’Azimut Modena si sbarazzano facilmente in tre set rispettivamente della Kione Padova e della neo promossa BCC Castellana Grotte.

La Cucine Lube Civitanova invece, supera la pratica Vibo Valentia in terra calabra in 4 set. I campioni d’Italia uscenti hanno dovuto far a meno di Sokolov dopo soltanto 5 punti ed affidarsi al duo Juantorena – Sander (20 – 16). L’opposto bulgaro è stato costretto ad abbandonare il campo di gioco a causa di una distorsione alla caviglia.

La Calzedonia Verona invece, sia aggiudica la maratona del PalaBianchini di Latina. Gli uomini di Nikola Grbic infatti, dopo 2 ore e 15 minuti di gioco riescono a spuntarla sui pontini al quinto set chiuso 17-19 grazie anche ai 26 missili lanciati da Thomas Jaeschke.

Un testa a testa molto avvincente tra le due formazioni, così come lo è stato per il match che ha visto dominare in rimonta la Wixo LPR Piacenza sul campo della Bunge Ravenna 2-3. Dopo aver subito amaramente i primi due set sotto i colpi di Paul Buchegger (21 punti), i ragazzi di coach Giuliani rientrano in campo motivati, guidati dalla spinta dei 17 punti di Clevenot e dei 14 di Fei, migliorando anche dai 9 metri (8 ace) ed incrementando l’intensità difensiva sostituendo l’espertissimo libero Loris Manià con l’esordiente Ludovico Giuliani, eletto, non a caso, MVP nell’incontro.

Chiude quesa prima giornata di SuperLega la vittoria in 4 set della Gi Group Monza ai danni della Biosì Indexa Sora. Dopo esser stata sotto 0-1 al termine del primo set (17-25), i ragazzi di Falasca diventano più concreti sia in ricezione che dai 9 metri. Solo così i brianzoli riescono a ribaltare le sorti del match e conquistare un’ottima vittoria all’esordio stagionale, con largo merito anche a Michal Finger autore di 21 punti e all’MVP designato Donovan Dzavoronok (16).

 

Risultati 1ª giornata di andata Superlega UnipolSai

Diatec Trentino – Revivre Milano 2-3 (22-25, 25-20, 20-25, 25-19, 13-15)

Sir Safety Conad Perugia – Kioene Padova 3-0 (25-17, 25-16, 25-22)

Azimut Modena – BCC Castellana Grotte 3-0 (25-16, 25-15, 26-24)

Gi Group Monza – Biosì Indexa Sora 3-1 (17-25, 25-17, 25-16, 25-21)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Cucine Lube Civitanova 1-3 (23-25, 22-25, 25-22, 23-25)

Bunge Ravenna – Wixo LPR Piacenza 2-3 (25-22, 25-13, 16-25, 22-25, 15-17)

Taiwan Excellence Latina – Calzedonia Verona 2-3 (22-25, 22-25, 25-22, 25-19, 17-19)

 

Classifica

Azimut Modena 3, Sir Safety Conad Perugia 3, Gi Group Monza 3, Cucine Lube Civitanova 3, Calzedonia Verona 2, Revivre Milano 2, Wixo LPR Piacenza 2, Bunge Ravenna 1, Diatec Trentino 1, Taiwan Excellence Latina 1, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0, Biosì Indexa Sora 0, Kioene Padova 0, BCC Castellana Grotte 0

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here