È già trascorso un terzo di stagione in Superlega, avendo disputato un’entusiasmante ottava giornata, che verrà completata soltanto giovedì 23 novembre alle 20:45, quando la Taiwan Excellence Latina affronterà al PalaTrento la Diatec Trentino di Giannelli e Pippo Lanza.

In vetta troviamo come sempre un’imbattibile Sir Safety Conad Perugia. La squadra di Bernardi viaggia a vele spiegate in alta quota con 24 punti senza conoscere alcuna sconfitta (7 3-0 e un solo 3-1). Vittima di giornata è stata l’umile Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, annichilita in tre set (13-25, 23-25, 23-25). Bisogna però anche analizzare le cifre di inizio stagione di questi entusiasmanti Block Devils.

Sir Safety Conad Perugia inizia la stagione 17/18 alzando al cielo la Supercoppa Italiana

Andando più nello specifico, la Sir è la seconda squadra per muri a set (2,52), la prima per percentuale ed efficienza in attacco (55,2% e 0,47), quella con maggior numero di attacchi vincenti a set (13,08), quella che subisce meno muri (appena 35), la quarta per percentuale di ricezione perfetta (29,7%), la seconda per numero di ace in ogni set (2,20) e, nonostante abbia giocato meno parziali di tutti, la squadra che fa più punti in fase break, cioè quando è al servizio (198 finora).

Alle spalle degli umbri perde un punto l’Azimut Modena, la quale riesce a far suo un combattutissimo match casalingo contro la Revivre Milano solo al tie break. Mattatore assoluto del match è Earvin Ngapeth con i suoi 25 punti  (51%) conditi con 4 muri e 2 ace. Dall’altra parte della rete il solito Nimir Adbel Aziz lascia libero sfogo al proprio arto superiore per mettere a segno 30 punti, vani contro la corazzata modenese abile a murare ben 16 palloni.

Zitta zitta fa capolino nelle zone alte di classifica anche la Cucine Lube Civitanova che, dopo aver battuto Piacenza giovedì anticipando la 12ª giornata in vista del mondiale per club in Polonia, sconfigge Monza in 4 set e si porta a 20 punti, pari merito con Modena, con la possibilità di superarla nel recupero della seconda giornata in programma domani sera all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche contro la Bunge Ravenna, avendo però disputato un turno in più.

Una Bunge Ravenna tutt’altro che comodo come avversario per i cucinieri. I ragazzi guidati da coach Fabio Soli hanno ingranato il turbo sin da subito in queste prime sette uscite stagionali, domani sarà l’ottava. I ravennati sono a quota 17, 1 punto alle spalle della Lube, grazie alla vittoria per 3-0 ottenuta questo weekend contro la BCC Castellana Grotte. Determinanti sono state le performance da 15 punti di Poglajen e da 14 di Buchegger.

Più distaccata ad occupare la quinta piazza con 13 punti, troviamo la Kioene Padova. I patavini riescono nell’impresa di espugnare il Pala Banca di Piacenza dopo 4 set grazie al contributo di Ranadazzo (19 punti, 3 muri e 43% efficacia) e Nelli (18). Non bastano Fei e Clevenot alla LPR per evitare la sconfitta interna, la seconda consecutiva dopo l’anticipo di giovedì contro la Lube che aveva già interrotto una striscia di tre vittorie consecutive.
A centro classifica risale la Calzedonia Verona con 12 punti, avendo battuto a domicilio il fanalino di cosa Biosì Indexa Sora 0-3.

RISULTATI

Azimut Modena – Revivre Milano 3-2 (25-19, 21-25, 25-21, 26-28. 15-11)
Wixo LPR Piacenza – Kione Padova 1-3 (20-25, 24-26, 25-17, 20-25)
Gi Group Monza – Cucine Lube Civitanova 1-3 (20-25, 22-25, 25-20, 23-25)
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Sir Safety Conad Perugia 0-3 (13-25, 23-25, 23-25)
Bunge Ravenna – BCC Castellana Grotte 3-0 (25-19, 25-19, 25-239
Biosì Indexa Sora – Calzedonia Verona 0-3 (20-25, 27-29, 23-25)

CLASSIFICA

Perugia 24, Modena e Civitanova 20, Ravenna* 17, Piacenza° e Padova 13, Verona* 12, Milano 9, Vibo Valentia e Latina 8, Trento* 7, Monza 6, Castellana Grotte 4, Sora 1.

° una gara in più
# una gara in meno

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here