È la Sir Safety Conad Perugia di Lorenzo Bernardi a raggiungere la Cucine Lube Civitanova alla finale della Del Monte Supercoppa e sfidarsi per il primo trofeo stagionale, in progemma domani 8 ottobre alle ore 18:00. La formazione umbra si sbarazza della Diatec Trentino in 4 set, dominando larga parte del match. La differenza si rileva nel fondamentale a muro (17 totali) marchio di fabbrica dei lunghi umbri. Unico neo sulla performance di Perugia è il black out subito nel finale di terzo set. I ragazzi di Lorenzetti, con Luca Vettori al servizio, mettono in difficoltà la ricezione perugina, ribaltando completamente le sorti del gioco a loro favore, portando il match al quarto set. Servizio che tanto è costato alla Diatec per le sorti del match (22 errori dai 9 metri). È proprio nel quarto e decisivo set che Atanasijevic dà sfogo a tutta la sua classe e traina i suoi compagni in finale. Prestazione monstre per l’opposto servo con 25 punti messi a referto con un eccezionale 57% d’efficacia. Per i trentini il migliore è Vettori con 18.

Appuntamento domani con le finali di Del Monte Supercoppa. Apriranno il programma domenicale alle ore 15:00 le due perdenti di giornata Azimut Modena e Diatec Trentino. La finale per il primo posto si svolgerà alle ore 18:00 aventi come protagoniste la Cucine Lube Civitanova e la Sir Safety Conad Perugia.

LA PARTITA

La Diatec scende in campo con la diagonale palleggiatore-opposto composta dal duo azzurro Giannelli-Vettori, al centro il carioca Carbonera insieme a Zingel, in posto 4 Lanza con Kovacevic e De Pandis libero. Dall’altro lato della rete Bernardi si affida alla già consolidata diagonale De Cecco-Atanasijevic, con Zaytsev in banda insieme a Russell. centralmente schiera Podrascanin e Anzani con l’ex di turno Colaci nel ruolo di libero.

Tutto troppo facile per Zaytsev e compagni. I Block Devils riescono a sfuggire immediatamente alle grinfie dei trentini con il 9-14 firmato da Russell. Gli 11 errori messi a referto dalla Diatec, pesano sul punteggio complessivo del set. Dato che sorride agli uomini di Bernardi, capaci di passare in vantaggio grazie al primo tempo di Anzani valevole il 20-25.

Sulla falsa riga del primo, procede anche il secondo set. Prima una magia del palleggiatore De Cecco (7-11), poi l’ace di Atanasijevic (10-16) consente ai perugini di assicurarsi un ottimo gap da gestire sino al termine del set. 17-25.

Dopo aver largamente dominato i primi due giochi, la Sir Safety guida anche il terzo. Parzialmente. Già, perché proprio sul finale arriva la beffa per i perugini. Non bastano il +6 (12-18) ed i 7 muri messi a referto nel singolo set a Zaytsev e compagni per volare in finale. Nel finale, dai 9 metri, Vettori riporta sotto nel punteggio la Diatec con due magnifici ace. Ciliegina sulla torta, è il muro a tre proprio dei trentini che pone fine al terzo parziale e prolunga le ostilità al quarto set. 25-23.

Con lo shock finale nel terzo set immediatamente immagazzinato, la Sir Safety abbassa la testa e conduce le danze del quarto e decisivo parziale. Atanasijevic sigla il primo allungo sull’8-12, poi ci pensa Russell ad alzare le mani oltre la rete e murare per il 16-20. Mini reazione in casa Diatec con Kovacevic ed il centrale Carbonera (21-23). Sul meno due, in casa Perugia aleggiano i fantasmi del set precedentemente perso. Non è questo il caso. Ancora una volta l’opposto serbo dei Block Devil mette in chiaro le cose e porta la sua squadra in finale. 22-25.

 

Tabellino

Diatec Trentino: Kovacevic 10, Hoag, Kozamernik n.e., Cavuto, Vettori 18, Chiappa (L), Giannelli 5, Lanza 8, Zingel 9, Teppan, Partenio n.e., Carbonera 10, De Pandis (L). All. Lorenzetti.

Sir Safety Conad Perugia: Ricci, Cesarian (L) n.e., Shaw, Russell 16, Zaytsev 10, Della Lunga, Siirla, Berger n.e., Colaci (L), Atanasjevic 25, De Cecco 7, Andric n.e., Anzani 3, Podrascanin 9. All. Bernardi,

ARBITRI: Gnani – Cesare

PARZIALI: 20-25 (26’); 18-25 (26’); 25-23 (30’); 22-25 (31’)

Note: Trentino: bs 22, ace 6, muri , errori 5, ricezione 61% (27% prf), attacco 42%. Perugia: bs 14, ace 9, muri 17, errori 4, ricezione 56% (30% prf), attacco 49%.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here