Voglie in gravidanza, la tentazione delle future mamme

0
254

 
Le voglie in gravidanza sono molto frequenti e spesso anche parecchio bizzarre! In cima alla lista dei “desideri” prevalgono cioccolato, gelati, frutta, pasticcini, patatine fritte, noccioline.

Uno studio condotto attraverso il sito gurgle.com e ripreso dalla Bbc online evidenzia come accanto alle classiche voglie ci siano poi quelle un po’ fuori dal comune ma che attraggono molte donne gravide, come tonno e banane, dentifricio o addirittura sapone da bucato. I dati rivelano come in un terzo dei casi (31% circa) la voglia non riguardi cibi, ma oggetti come ghiaccio (22%), carbone (17%), dentifricio (9%), spugne (8%), sapone da bucato (5%) e addirittura gomma da cancellare (1%).

L’indagine si è rivolta a 2200 donne britanniche e il cibo più desiderato in assoluto è stato il cioccolato, seguito da gelato e caramelle. Le voglie arrivano soprattutto al pomeriggio (40%) o alla sera (38%) e l’8% delle donne in attesa si sveglia per snack di mezzanotte.

Si riscontra, inoltre, un incremento delle voglie rispetto al passato. Fiona Ford, ricercatrice dell’Università di Sheffield, afferma che questo accade per via della grande disponibilità di cibo che caratterizza i paese sviluppati, mentre le voglie più insolite sarebbero legate all’odore e alla consistenza degli oggetti.

La nutrizionista Joanne Lunn, della British Nutrition Foundation afferma: “È normale scoprirsi a mangiare piatti che prima non si sopportavano, o iniziarne a detestare altri all’improvviso. Queste voglie, se non sono eccessive e pericolose per l’organismo, non devono preoccupare”. Ciò è dovuto infatti ad aumento degli estrogeni durante la gravidanza, che altera il gusto e l’odore.

La scienza ha sfatato le credenze popolari secondo cui se la futura mamma non soddisfa la voglia di qualcosa , il bambino nascerà con quella voglia sottoforma di macchia sulla pelle che per forma e colore ricorderà il cibo tanto desiderato. Quelle macchie sono solo angiomi.

Il fatto che le voglie riguardino anche non- alimenti sfata il mito che le associa a carenze nutrizionali. Laddove è possibile si consiglia di soddisfarle per un benessere psico-fisico della donna e del feto.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here