Vladimir Putin-Zelensky, prove di disgelo: prima telefonata di auguri di Capodanno dal 2013

0
259
Putin e Zelensky: telefonata di auguri di fine anno.

Sembra continuare la ricerca di una maggiore cooperazione tra Russia e Ucraina. Un segnale importante in tal senso è quello giunto dall’ufficio stampa del Cremlino, il quale ha fatto sapere che nella giornata del 31 dicembre c’è stata una chiacchierata telefonica tra i due presidenti Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky per scambiarsi gli auguri di fine anno.

Si tratta di un evento storicamente importante, poiché è stata la prima volta dopo sei anni in cui il leader della Federazione russa si è confrontato telefonicamente con l’omologo ucraino approfittando dello scambio di auguri per il Capodanno. L’ultima occasione si era presentata nel 2013, quando sempre Putin aveva chiamato l’allora Capo di Stato dell’Ucraina, Viktor Yanukovich.

Telefonata di auguri di buon anno tra Putin e Zelensky.

Il Cremlino ha riportato che la telefonata è partita da Kiev verso Mosca. Inoltre è stato specificato che durante la chiacchierata per gli auguri di fine anno, Putin e Zelensky si sono soffermati su tematiche importanti, come quella relativa al nuovo accordo sul gas tra i due Paesi, e il recente scambio di prigionieri tra il governo della capitale ucraina e la regione del Donbas che non è sotto il controllo di Kiev.

Vladimir Putin: auguri di buon anno a Papa Francesco, Mattarella e Conte

In questi giorni dal Cremlino sono giunti diversi comunicati riguardanti le iniziative prese da Vladimir Putin per augurare un buon Capodanno ai principali capi di Stato e leader politici. Oltre alla (storicamente) importante conversazione con il presidente ucraino Zelensky, è stato annunciato che l’ex funzionario del KGB ha rivolto diversi auguri anche ad esponenti del nostro Paese.

Papa Francesco, incontro con Putin al Vaticano il 4 luglio: la crisi-Ucraina al centro del colloquio

Innanzitutto Putin si è rivolto a Papa Francesco, approfittando di questi giorni di festa per ribadire la sua volontà di procedere con il dialogo avviato con il Vaticano in questi ultimi mesi. Il politico 67enne ritiene che, dopo l’incontro di luglio a Roma, il legame tra la Russia e la Santa Sede si sia ulteriormente rinsaldato, e che sarà importante proseguire su questa strada. L’obiettivo è quello di avviare una cooperazione costruttiva basata su solidi valori morali, affinché venga assicurata «una convivenza pacifica e armoniosa di tutti i Paesi e tutti i popoli».

Gli auguri di Putin a Papa Francesco.

In merito al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al Capo del Governo Giuseppe Conte, Putin ha colto l’occasione degli auguri di fine anno per evidenziare che, anche se negli ultimi tempi le relazioni internazionali sono state piuttosto complicate, i buoni rapporti fra Italia e Russia sono andati ancora avanti. Infine il presidente della Russia ha voluto mandare un saluto a diversi ex capi di Stato e premier internazionali, e tra questi il Cremlino ha messo in risalto il nome di un altro italiano, Silvio Berlusconi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here