Vivere e lavorare in Medio Oriente: le migliori città

0
561

In questo momento, gli Emirati Arabi sono considerati tra i migliori Paesi al mondo per vivere e lavorare. Ma quali sono le città più adatte?

Quali sono le migliori città per vivere e lavorare?

I fattori considerati sono la sicurezza e la stabilità, ma anche gli alti livelli dei servizi sanitari ed educativi, oltre alle infrastrutture e ad altri elementi di sviluppo urbano. Ad incoronare le città più vivibili è stato il rapporto annuale HSBC Exbat Explorer, un sondaggio svolto su più di 200.000 persone che vivono e lavorano al di fuori dei loro Paesi di origine.


Copenaghen è la città più vivibile secondo Monocle


La classifica

L’Agenzia degli Emirati ha iniziato lo studio delle classifiche e dei risultati raggiunti da alcune città, e lo ha fatto in occasione della Giornata Mondiale delle Città, svoltasi ieri 31 ottobre. La prima ad essere presa in considerazione è naturalmente la capitale, Abu Dhabi, per il quinto anno consecutivo eletta la più sicura del mondo. In questo primato ha superato ben 431 città in tutto il mondo, secondo il sito americano Numbeo.

Abu Dhabi sul tetto del mondo

La città quindi si conferma al primo posto sia nel mondo arabo che nel Medio Oriente, ma non solo. Uno studio pubblicato dal Deep Knowledge Analytics ha infatti classificato Abu Dhabi al miglior livello nella risposta alla pandemia mondiale. Merito delle misure preventive e precauzionali adottate a livello sanitario, ma anche economico e sociale. Oltre a questo, è al primo posto anche in Nord Africa nello Smart Cities Index per l’anno in corso. Cinque sono qui i criteri principali: salute e sicurezza, mobilità, attività, opportunità e governance. Per finire, si è posizionata seconda e nona al mondo in termini di sostenibilità ambientale.

L’ascesa di Dubai

Dubai non è però da meno. Occupa infatti il terzo posto come città prescelta da chi desidera cambiare vita e lavoro nel 2021: il sondaggio, condotto dal Boston Consulting Group e The Network for Job, vedeva la partecipazione di 209.000 persone in 190 Paesi. Ma si è anche classificata prima a livello regionale e quinta a livello mondiale tra le migliori città nel 2021, come riportato dalla Canadian Resonance Consultancy for Studies and Research.

Sostenibilità e attenzione alle donne

Quinto è il posto in classifica nelle prime città del mondo, secondo un rapporto del sito web Best Cities. Dubai è anche prima in Medio Oriente e quarta nel mondo tra le città più sostenibili: i criteri sono le energie rinnovabili, i livelli di inquinamento, la percentuale di spazi verdi, i livelli di traffico, i prezzi degli immobili, la percentuale di emissioni, e molto altro. Prima e dodicesima tra il vivere nel lusso: ma ciò che è più importante, prima e seconda come qualità della vita per le donne.

Sharjah segue le grandi

A chiudere questa piccola lista troviamo Sharjah, città ad appena trenta minuti da Dubai. La troviamo al sesto posto tra le città più sicure al mondo, sempre secondo il sito americano Numbeo. Compare anche però tra le più innovative, per merito del suo panorama culturale ricco di eventi e di convegni internazionali.