Villaggio russo evacuato vicino all’esplosione

0
292

I residenti del villaggio più vicino al luogo dell’esplosione accidentale di un prototipo di missile che si basa su combustibile nucleare hanno detto che gli è stato detto di evacuare mercoledì mattina per due ore.

Il governatore della regione ha dichiarato che non si tratterà di una evacuazione ma di una “misura di routine”. L’esercito russo, che aveva affermato che i residenti dovrebbero andarsene, sembra essere tornato indietro di martedì sera. Un treno speciale doveva essere inviato a Nyonoksa per portare via gli abitanti del villaggio, secondo le organizzazioni giornalistiche nella regione settentrionale di Arkhangelsk in Russia.

Si dice che circa 450 persone vivano nel villaggio, che confina con un campo di prova militare. Un residente ha detto a TV29.ru che almeno alcuni abitanti del villaggio sarebbero entrati nella foresta fuori dal villaggio anziché salire sul treno. Il governatore regionale, Igor Orlov, ha insistito martedì che chiamare un’evacuazione del genere è “assurdo”, secondo l’agenzia di stampa Interfax.

Il missile è esploso giovedì sera, uccidendo cinque lavoratori del Centro nucleare federale di Sarov. Esperti americani, così come il presidente Trump, hanno suggerito che si trattava di un missile da crociera sperimentale a propulsione nucleare designato come Skyfall dalla NATO e come Burevestnik – o Stormy Petrel – dai russi.

Un residente di Nyonoksa ha detto ad ArkhangelskOnline che il villaggio è stato evacuato prima, presumibilmente a causa dei pericoli dei test nelle vicinanze o di altre attività militari. Diversi anni fa, disse il residente, parte di un missile in fiamme cadde su una casa del villaggio e lo incendiò.

Un incidente nucleare in Russia? La segretezza del governo

Il sito web ha riferito che funzionari militari hanno incontrato lunedì gli abitanti del villaggio e hanno raccontato loro della breve evacuazione. “Hanno detto che non c’erano cambiamenti delle radiazioni e non c’era nulla di cui preoccuparsi”, ha detto il residente, che ha chiesto di non essere identificato. “E che tutto va bene sia nel nostro villaggio che lì, nella città militare. La situazione è controllata da esperti. “

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here