Una bambina di 9 anni che frequenta la terza elementare in una scuola in provincia di Verona è finita all’ospedale dopo essere stata presa a calci al basso ventre da un compagno di classe.

Dopo 18 ore di controlli, la piccola è stata dimessa con cinque giorni di prognosi. I referti del pronto soccorso di Villafranca sono stati trasmessi alla Procura e la dirigente scolastica dell’istituto ha avviato accertamenti.

Secondo quanto riferito dalla madre della bambina – come riporta L’Arena – il compagno di classe l’avrebbe presa di mira da tre anni. “Un problema per il quale ho chiesto più volte alle insegnanti di intervenire, senza però ottenere nulla”, ha detto la donna, che ha anche aggiunto:

“La bambina era in bagno, si stava lavando le mani al termine delle lezioni, verso le 12.30, quando il solito compagno di classe l’ha prima spinta violentemente da dietro, facendole sbattere la pancia contro il lavandino, e poi l’ha picchiata al corpo e alla testa, facendola andare a sbattere contro un armadio e finendo per darle un calcio in mezzo alle gambe”. 

Come riporta il Corriere del Veneto, ora la bambina sta bene e ha ricevuto la visita del sindaco del paese. Non è chiaro se si sia trattato di bullismo o “di una situazione ‘al limite’ dovuta a una tendenza all’iperattività”. Gli psicologi dell’ufficio scolastico provinciale si stanno occupando del caso e lunedì incontreranno la classe coinvolta.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here