VIII giornata, Serie B: Il Venezia ottiene i primi tre punti in casa, il Parma ferma il Palermo

0
453

L’incertezza regna sovrana nella Serie B. Difatti molte squadre sono appaiate in testa alla classifica, come: Frosinone, Palermo e Empoli; ma ce ne so altrettante in fondo: Cesena, Foggia e Ternana. A metà classifica invece possiamo trovare Venezia e Parma. La prima in questa giornata ha ottenuto i suoi primi tre punti in casa, rilanciandosi così verso le zone alte della classifica, mentre gli emiliani hanno bloccato il Palermo sul pareggio.

PALERMO-PARMA 1-1

Palermo e Parma giocano un tempo a testa e si dividono la posta in gioco.
Nel primo tempo decisamente meglio i padroni di casa, che passano in vantaggio dopo dieci minuti grazie a La Gumina. Dawidowicz va in pressing su Dezi, riesce nell’intento di rubargli palla e serve La Gumina, che fa partire un destro dal limite il quale si spegne alle spalle di Frattali.

Nel corso della prima frazione i rosanero potrebbero anche raddoppiare, ma un attento Frattali è bravo a deviare e a disinnescare le azioni pericolose. Al 18° il Parma si affaccia in attacco. Calaiò calcia un bolide sul quale Pomini si oppone.

Con il passare dei minuti la gara si fa sempre più equilibrata. Al 26° gli emiliani ci provano con una combinazione Dezi-Di Gaudio, con la palla che termina sul fondo. I padroni di casa si rifanno vedere sul finale, ancora con La Gumina, ma il suo tiro è fuori misura.

Nel secondo tempo il Parma si fa più decisivo. Al 20° Dezi ci prova dal limite con la palla che termina sopra la traversa. Risponde La Gumina, ma anche in questo caso la sfera finisce a fil di palo.
Pochi minuti più tardi il Parma riesce a pareggiare la partita con Gagliolo che insacca di testa sulla punizione di Scozzarella.

Sul finale di partita gli ospiti potrebbero anche chiudere la partita, ma la rovesciata in area di Lucarelli si stampa sulla traversa.

VENEZIA-CARPI 2-0

Il Venezia con un’ottima prestazione batte in casa per due reti a zero il Carpi, che nelle ultime partite non è riuscito a tenere il ritmo delle prime giornate.

I padroni di casa partono meglio, reclamando al 5° un calcio di rigore per un tocco di mano in area.
Dopo una girata di Zigoni e un diagonale di Bentivoglio, al 22° il Carpi va vicino al gol con Brosco e Sabbione, ma il più pericoloso è Verna che impegna il portiere avversario.

Il Venezia ricomincia a macinare gioco, ma per trovare il gol del vantaggio serve un errore difensivo del Carpi, il quale serve Colombi che segna con un perfetto diagonale che vale per l’1-0.
Nell’intervallo il Carpi cambia marcia in cerca del pareggio, si rende pericoloso con Saric, Verna e Mbakougu. Il Venezia soffre e riesce a mantenere il vantaggio e al 30° il neoentrato Pinato si rende decisivo con un destro da centro area che chiude la partita.

Commenti