Vicepresidente della Liberia sotto attacco irrispettoso

Il capo Allen difende Jewel Taylor e la sostiene contro le lotte intestine alla coalizione di governo: "Non bisogna avere alcuna paura"

0
206
vicepresidente della liberia

L’attuale vicepresidente della Liberia Jewel Taylor ambisce alle presidenziali del 2023 ed ha le carte in regola per farcela. Seppur ella sia stata la moglie dell’ex presidente Taylor condannato all’ergastolo per crimini contro l’umanità, in merito ai massacri in Sierra Leone. Il partito della Taylor L’NPP assieme al CDC del presidente Weah formano la coalizione di governo, ma ultimamente ci sono state delle tensioni. Il capo del consiglio direttivo della coalizione al governo per il cambiamento democratico (CDC), Cyrill Allen, ha dichiarato che all’interno del loro partito (NPP) ci sono uomini e donne intelligenti ed abili che non permetteranno di recare danno alla loro leader.

Presidente e Vicepresidente della Liberia: tensioni politiche

Il presidente Weah ha tolto al vicepresidente Taylor l’auto ufficiale e il badget a sua disposizione. Scaramucce capricciose? No, forse all’ex campione di calcio, oggi presidente, non è andato giù l’appoggio, che l’ex presidente della Liberia, Ellen Johnson Sirleaf, ha dato alla Taylor qualche mese fa. Infatti, parlando ad una conferenza a Monrovia, la Sirleaf, ha invitato la Vicepresidente a concorrere per la carica di presidente alle prossime elezioni, dandole come certo il suo appoggio. Intanto Allen, di recente, ad un incontro di partito ha riferito che l’attuale Vicepresidente della Liberia ha tutte le carte in regola per essere leader. Poichè ella possiede qualità ineguagliabili quali: integrità, carisma, competenza e capacità di leadership. Allen ha poi sottolineato che la signora Taylor potrà sempre contare sul partito e su di lui.


Crimini di guerra in Sierra Leone: giustizia internazionale


Il capo Allen in difesa della Taylor

É stato chiaro Cyrill Allen nel sottolineare che non saranno tollerati attacchi verso il vicepresidente Taylor nè dal governo nè dalla coalizione. Il Vicepresidente della Liberia in seno all’NPP è l’alfiere e la rappresentante di quello che è il partito più grande nel paese. Il capo Allen ha ricordato che negli anni, ci sono stati i contatti necessari con tutte le sedi dell’NPP, le quali formano una forza stabile e compatta, difficilmente malleabile. Allen ha lasciato intendere che divisioni all’interno della coalizione hanno spinto per atti irrispettosi verso la figura del vicepresidente da parte del governo. Ha quindi esortando la leadership dell’NPP ad essere garantista dei suoi membri e rappresentare i loro interessi, perchè quando si è leader bisogna guidare creando armonia tra tutti i membri di un gruppo.

Commenti