Viaggio nel tempo: Faleria Antica e Civita Castellana

0
299
Triptoshare Scopri l'app per viaggiare in compagnia

Un viaggio nel tempo tra le città più suggestive e meno conosciute del Lazio. A salire sul podio, senza dubbio, Faleria Antica e Civita Castellana. Due bellezze differenti legate oggi come allora da un patrimonio storico di fondamentale importanza.

Viaggio nel tempo o patrimonio da salvare?

Passeggiando tra i borghi di questi due paesi ci si rende subito conto di quanto la storia sia stata importante, la si respira nell’aria. Bisogna fare attenzione però a non confondere l’atmosfera misteriosa con il principio d’abbandono di un patrimonio così ricco e antico. Bisognerebbe, infatti, intervenire con una certa urgenza per salvaguardarne lo splendore.

Faleria antica: storia e giorni nostri

Faleria Antica, detta anche la città fantasma, sorge su uno sperone tufaceo a forma di cuneo. Quello che salta subito agli occhi è la sequenza temporale delle costruzioni. Più recenti sul lato est e più antiche nella parte ovest. I primi insediamenti pare risalgano ai tempi della cultura Falisca, parallela a quella Etrusca. Tra i luoghi di maggiore interesse la Chiesa Castellana e la Chiesa di San Giuliano sorgono accanto al Castello degli Anguillara, nota casata nobile normanna.


Le 10 migliori città fantasma in America


Civita Castellana: ricordando Papi e Mozart

Civita Castellana conosciuta oggi, tra le varie cose, per la sua importante arte delle ceramiche. Conobbe il suo massimo splendore durante il periodo Rinascimentale, poiché, fu residenza di Papi che scrissero la storia come Alessandro VI Borgia e Giulio II della Rovere. Fiore all’occhiello della città è il Duomo dei Cosmati, un livello artistico e architettonico d’altri tempi. Questo, custodisce oggi al suo interno la targhetta che ricorda il passaggio di Wolfang Amadeus Mozart. Fu nel 1770 che, di ritorno in Austria, dal suo viaggio a Roma sostò nel paese e suonò l’organo proprio all’interno del Duomo. Borgo più grande dell’Agro Falisco, Civita Castellana offre panorami dalla bellezza disarmante.

Commenti