Viaggio nel Giappone che cambia, mostra di xilografie orientali

0
317
Viaggio nel Giappone che cambia
Immagine della Pinacotaxa Agnelli, tratta da Wikipedia

La grande onda e le stampe dei paesaggi giapponesi in mostra a Torino. Sabato 19 ottobre alla Pinacotaca Agnelli  si apre la mostra Hokusai, Hiroshige, Hasui. Viaggio nel Giappone che cambia che presenta le opere dei maestri del Mondo fluttuante. In esposizione anche le stampe dell’ esponente del movimento shin hanga Kawase Hasui. Un percorso nell’arte nipponica tra Ottocento e metà del Novecento che ha influenzato l’espressione figurativa popolare del Sol Levante, tra cui i manga.  

Viaggio nel Giappone che cambia, in mostra da sabato a Torino

Il capoluogo piemontese propone una selezione di un centinaio di xilografie che testimoniano le trasformazioni del Giappone e l’influenza dei paesi occidentali su questa cultura. Anche gli artisti nipponici si fecero conoscere in Europa, tanto che Monet, Van Gogh, Degas, Toulouse-Lautrec ripresero lo stile orientale per rinverdire il linguaggio pittorico della Parigi di fine 19° secolo. Viaggio nel Giappone che cambia fa conoscere i luoghi immaginari e reali e la spiritualità che permea ogni aspetto della cultura di questo paese.

Nella mostra torinese le immagini del Mondo fluttuante sono messe in relazione diretta con le opere di Hasui che scelse i temi e le tecniche delle xilografie policrome per le sue vedute. Quest’artista è riuscito ad abbinare le tecniche dell’ukiyo-e della pittura in stile nihonga per riprodurre i luoghi del Giappone che si sta urbanizzando. Utogawa Hiroshige realizza stampe di paesaggi e di guerrieri e cortigiani ed è conosciuto per Le 100 vedute famose di Edo. La serie delle Trentasei vedute del Monte Fuji di Katsushi Hokusai rappresenta la forza della natura e la sacralità dei suoi elementi. Viaggio nel Giappone che cambia presenta alcune opere, come La grande onda diventate cultura di massa e impiegate nella pubblicità e nella discografia (la copertina dell’album Strange free world dei Kitchens of distinction).

L’esposizione Viaggio nel Giappone che cambia è curata da Rossella Menegazzo, docente di storia dell’Arte dell’Asia Orientale dell’Università di Milano, e Sarah E. Thompson curatrice del Boston museum of fine arts. La mostra sarà visitabile fino 16 febbraio 2020 dal martedì alla domenica con orario 10-19. Il biglietto di ingresso intero costa 10 €, ridotto 8.

Commenti