La costa romagnola – marchigiana è la meta ideale per vacanze riposanti o divertenti, adatta alle
le più disparate esigenze: giovani, famiglie, anziani, turisti stranieri e non. In Riviera tutti riescono trovare loro dimensione. Se ne propongono qui tre possibili itinerari, scendendo dal nord della Romagna a sud, valicando il confine delle Marche.

Primo itinerario: Ravenna-Cesenatico-Rimini

Ravenna, città d’arte e dalle inaspettate bellezze. Per tre volte capitale di tre imperi (dell’Impero Romano d’Occidente, di Teodorico Re dei Goti, dell’Impero di Bisanzio in Europa),Ravenna conserva nelle sue basiliche e nei suoi battisteri il più ricco patrimonio di mosaici dell’umanità risalente al V e VI secolo. Tra i monumenti imperdibili durante una visita alla città bizantina si citano: Il Mausoleo di Galla Placida e quello di Teodorico, la basilica di San Vitale e quella di Sant’Apollinare Nuovo.

Cesenatico è un borgo di pescatori che unisce cultura e buon vivere. Particolarmente piacevole è la passeggiata per i vicoli del pittoresco centro storico, tra il porto canale progettato da Leonardo Da Vinci, che divide Cesenatico in due parti: Levante e Ponente. Si possono trovare musei, ristorantini e tipiche botteghe. Il centro di mare è costituito dal lungomare con la piazza del Grand Hotel e i Giardini al Mare, ampia zona verde pedonale adiacente agli stabilimenti balneari.

Rimini, meta nota per il bel mare e le attrezzature turistiche è in grado di offrire tanto altro. Tra le cose che si consiglia di fare:

  • Visitare l’antica Rimini romana seguendo l’itinerario che va dall’Arco d’Augusto, al ponte di Tiberio, passando per la Domus del Chirurgo.
  • Perdersi tra i vicoli del Borgo di pescatori San Giuliano, uno dei quartieri più caratteristici della città, ricco di locali e ristorantini dall’atmosfera genuina e marinara.
  • Divertirsi al parco “Italia in Miniatura”, dove visitare i monumenti in scala di tutta l’italia
    e passeggiare tra 273 opere di minuziosa architettura, giardini e giochi.

Secondo itinerario sulla costa romagnola marchigiana: Cattolica- Gradara- San Marino

Cattolica è la località perfetta per una vacanza tutta mare, spiaggia, e servizi per giovani famiglie. Tra le cose imperdibili:

  • Una visita all’ Acquario, il più grande dell’Adriatico, con 100 vasche espositive che ospitano pesci tropicali, piranha e squali, pinguini, lontre e tartarughe.
  • Andare al mercato coperto, cuore pulsante del commercio cittadino, inaugurato nel 1926 da Italo Balbo.
  • Guardare lo spettacolo delle fontane danzanti, nelle piazze tra il centro cittadino e il mare.

A Gradara l’atmosfera sembra sospesa nel Medioevo: tra vicoletti, guglie, antichi portoni e botteghe si respira il fascino di un tempo che non c’è più e che qui tutti continuano a custodire e a far vivere. Imperdibile la visita al castello, tra stanze ben conservate e percorsi esterni panoramici e suggestivi.

Gradara

San Marino arroccata e impervia con il fascino di un’altra terra, di un’altra repubblica, sebbene oggi la moneta sia l’euro e non ci siano documenti da presentare. “Benvenuti nell’antica terra della libertà” si legge sul portale d’ingresso della città. Piccolo stato
in cima al Monte Titano, San Marino presenta un piccolo borgo, divenuto Patrimonio Unesco, cinto di mura e tre torri.

Potresti leggere anche EMILIA ROMAGNA AL PRIMO POSTO DELLA BEST IN EUROPE 2018

Terzo itinerario costa romagnola marchigiana: Pesaro-Urbino- Senigallia

Le tre città hanno una comune matrice rinascimentale, che le rende riconoscibili per il centro, storico, le rocche e i palazzi ducali.

Pesaro viene definita la “citta’ delle quattro M” (Mari, Monti, Musiche, Maioliche). Affacciata sul mare, ed incorniciata dai monti, ha dato i natali al compositore Gioacchino Rossini.
La città fondata dai Romani presenta un grazioso centro storico con la tipica struttura a croce suddivisa in cardo e decumano, dove è possibile visitare rilevanti reperti archeologici romani, mura medievali, e splendidi palazzi rinascimentali.

Urbino, uno dei maggiori centri rinascimentali della penisola, ha un Palazzo Ducale conservato splendidamente, dimora dei Duchi del Montefeltro, fatto costruire dal 1944. Assolutamente da visitare con le sue stanze affrescate, e mobili antichi dell’epoca. Merita una tappa anche la casa natale di Raffaello, che ospita alcune opere originali del grande pittore urbinate.

Urbino

Senigallia, divertente località marina della costa marchigiana, presenta anch’essa un borgo storico in cui è piacevole passeggiare e ritrovare punti della storica città rinascimentale. Uno di questi, è la Rocca Roveresca, cuore della città, fondata dai Galli Senoni nel VI sec. a.C.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here