Viaggi low cost: 10 destinazioni che costano meno del previsto

0
218

L’estate è vicina, e sembra sia impossibile fare dei viaggi low cost. Non è proprio così: come sempre, il segreto è organizzarsi e scegliere la meta giusta.

Dove andare per i viaggi low cost?

Dopo i consigli sulle isole europee più belle, l’azienda online Civitas ha stilato una nuova lista sulle città più belle da visitare, rigorosamente per viaggi low cost. Naturalmente c’è anche il nostro Paese.


Isole europee da incanto le 10 da visitare


Cracovia, Polonia

Apparentemente meno frequentata della capitale, Varsavia, la città di Cracovia ha comunque molto da dire. Una delle sue peculiarità è la quantità di tour gratuiti: nel quartiere ebraico, nel vecchio ghetto, lungo le rive della Vistola in bicicletta, oppure nella sua storia, scegliendo il tour dei misteri e delle leggende. Per la modica cifra di 13 euro, invece, si può fare una gita in barca; per 14,50 euro entrare nel museo sotterraneo; a meno di 15 euro visitare la fabbrica di Oskar Schindler. Infine, al costo di 30 euro è possibile raggiungere Auschwitz Birkenau, ad appena un’ora di auto.

Bratislava, Slovacchia

Il punto forte di Bratislava, in Slovacchia, sono sicuramente i suoi paesaggi. Con una spesa di 6 euro è possibile entrare nella Galleria Multium, con giochi di specchi e luci, perfetti per le foto. Se poi in viaggio ricercate sempre le specialità culinarie, con 10 euro potete godervi una degustazione di dolci slovacchi in uno dei caffè al centro della città: tre pezzi di torta e una bevanda. Con una cifra più alta, ma sempre sotto i 40 euro, una degustazione di birra artigianale della durata di un’ora e mezzo. Ma anche qui sono disponibili tour gratuiti, oltre a quello della città: al Castello e alla Cattedrale, i suoi luoghi simbolo.

Riga, Lettonia

Il successo di Riga ha cominciato a crescere da pochi anni, e a oggi prosegue sempre in positivo. La città sfoggia un’architettura art-nouveau e, cosa niente affatto trascurabile, ha i prezzi più bassi di molti altri posti in Europa. I tour gratuiti non mancano neppure qui, dal cuore della città a quelli notturni a quelli incentrati sul suo passato sovietico. Ma a meno di 20 euro potete prenotare una gita lungo il fiume Dauvaga al tramonto, oppure un tour gastronomico nel Mercato Centrale.

Asturie, Spagna

Qui non parliamo di una singola città, ma di un’intera regione. Situata nel nord della Spagna, è il luogo ideale per trascorrere i mesi più caldi. Le visite gratuite si sprecano, a Oviedo, a Gijón, ad Avilés: ma ci sono molte attività da intraprendere con una spesa minima. Ad esempio, per 4 euro è possibile l’ingresso nel Labirinto di Llanes; per 15 euro al Museo Archeologico e a quello delle Belle Arti. Se invece preferite le escursioni, per 17 euro potete fare trekking e per 20 discendere nel fiume Sella in canoa.

Tirana e Berat, Albania

Generalmente l’Albania è poco considerata come meta turistica, ma in realtà ha molto da offrire. Nella sua capitale, Tirana, sono disponibili diverse attività gratuite: uno è l’immancabile tour della città, alla scoperta dei luoghi più simbolici (Piazza Skanderger, il Museo Nazionale di Belle Arti, il Bunk’Art 2). A meno di 30 euro è possibile visitare Butrinto, la Pompei albanese, e gratuitamente il cuore di Berat. Ultimo, il Museo della Sorveglianza e la casa di Ismail Kadare, per dare uno sguardo all’antica Albania comunista.

Porto, Portogallo

Piani gratuiti o sotto il tetto dei 20 euro: la città di Porto meriterebbe di esser presa in considerazione solo per questo. I tour gratuiti comprendono quello del mistero, quello a tema Harry Potter e quello dell’arte urbana. Se poi siete amanti del vino, non potete perdere le visite guidate alle cantine per degustare i vini di Porto, al costo di 15 euro per 2 ore: alcuni comprendono anche un viaggio turistico in treno intorno alla città, in luoghi come la Real Caminha Velha. Se invece amate la natura, ivi compreso il mare, potete visitare il Sea Life Oporto a meno di 15 euro, o allo stesso prezzo fare una crociera a sei ponti. Infine, il cibo: i fados da gustare nei migliori locali, a meno di 20 euro, naturalmente accompagnati da un buon bicchiere di vino.

Bucarest, Romania

I tour gratuiti non mancano neppure nella capitale rumena. La Bucarest di re e dittatori, la Bucarest dell’era comunista, la Bucarest alternativa: tante facce di un’unica città. Se amate la vita notturna, poi, potete acquistare pacchetti come il Pub Crowl, un giro di cinque locali della città per non perdervi neanche una festa.

Costa de la Luz, Spagna

Anche qui non parliamo di una specifica città, ma di una parte della regione dell’Andalusia. Le spiagge di Cadice e Huelva rimangono molto popolari, e con attività sotto i 20 euro. Ci sono anche visite gratuite, ma a 9 euro è possibile imbarcarsi in una crociera lungo l’estuario, mentre a 12 si può arrivare sino a Isla Cristina. Ma anche il noleggio di kayak, le visite alle cantine Osborne, o alla scuderia Hierro del Bocado nella Cartuja.

Praga, Repubblica Ceca

Statisticamente, Praga è una delle città europee con il maggior numero di programmi gratuiti. La Città Vecchia, il Quartiere Ebraico, il Castello, la Città Nuova, la Praga imperiale, Vysehrad senza tirar fuori neppure un euro. A meno di 20 euro, invece, è possibile visitare Palazzo Lobkowicz, con la più grande collezione d’arte privata in Europa; effettuare una gita in barca sul fiume Moldava; visitare il lato nascosto di Praga, con il tour sotterraneo della Torre dell’Orologio Astronomico nel Municipio.

Napoli, Italia

Chiudiamo questa lista con una città della nostra bella Italia. A meno di 12 euro qui è possibile fare un tour dei belvedere e dei vicoli, oltre ai sotterranei. Con 15 euro invece potete concedervi una gita a Pozzuoli, o partecipare ad un concerto di canti tradizionali. Quanto al cibo… non è neppure necessario dirlo.