Vertice di Glasgow inaccessibile in sedia a rotelle: ministro israeliano lasciato fuori

0
262
COP26:

In un piccolo incidente diplomatico, il ministro dell’Energia Karine Elharrar si è recato a Glasgow per la conferenza sul clima COP26 delle Nazioni Unite, ma lunedì non è stato in grado di entrare nella sede perché il vertice di Glascow è inaccessibile alle persone in sedia a rotelle.

Cosa è successo al vertice di Glasgow?

Per due ore, gli organizzatori si sono rifiutati di farla entrare nel grande complesso nel veicolo in cui è arrivata, ha detto l’ufficio di Elharrar. Alla fine hanno offerto un servizio navetta per l’area del vertice, ma la navetta non era accessibile in sedia a rotelle. Il ministro dell’Energia, che soffre di distrofia muscolare, è stato costretto a tornare nel suo hotel a Edimburgo dopo che gli organizzatori si sono rifiutati di accoglierla. “Questa è una condotta scandalosa e non sarebbe dovuta accadere”, ha detto Elharrar al sito di notizie Ynet. “Sono venuta con determinati obiettivi e non sono riuscita a raggiungerli oggi“. “L’ONU invita tutti ad aderire al trattato internazionale”, ha affermato, presumibilmente riferendosi alla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. “Quindi è appropriato che ci sia accessibilità ai suoi eventi”.

Le reazioni

Dopo aver appreso dell’incidente, il primo ministro Naftali Bennett ha telefonato a Elharrar e le ha detto che era “inaccettabile” che fosse stata esclusa dal vertice sul clima della COP26, ha affermato il suo ufficio in una nota. Il premier ha deciso che il veicolo di Elharrar arriverà martedì nell’area del vertice come parte del suo convoglio ufficiale, assicurando così il suo ingresso. Anche il ministro degli Esteri Yair Lapid, che guida il partito Yesh Atid di Elharrar, è intervenuto. “È impossibile prenderci cura del futuro, del clima e della sostenibilità se prima non ci prendiamo cura delle persone, dell’accessibilità e delle persone con disabilità, “, ha detto in una nota. Nel tentativo di alleviare le tensioni, l’ambasciatore britannico in Israele Neil Wigan ha twittato di essere “disturbato” dall’esclusione di Elharrar. “Mi scuso profondamente e sinceramente con il ministro. Vogliamo un vertice della COP che sia accogliente e inclusivo per tutti”, ha affermato Wigan, il cui paese ospita la conferenza sul clima.