Verbali record: la maggior parte non viene pagata

0
180

I dati provengono dal Ministero dell’Interno, e sono relativi ai rendiconti sui proventi delle violazioni al Codice della Strada. Questi sono i risultati: verbali record, ma in molti casi mai pagati.

Quanti sono i verbali record?

Per i Comuni gli incassi sono davvero da record, con Milano che si piazza al primo posto (103 milioni di euro) e Roma al secondo (94 milioni). Rimane però un distinguo da non sottovalutare: verbali record, sì, ma una netta discrepanza tra gli importi delle multe staccate e le somme concretamente incassate.


Autovelox la multa è nulla senza prove concrete


Multe non pagate

Per prima cosa prenderemo in esame proprio Milano, come già rilevato dal Corriere della Sera. Nel 2021 sono stati incassati, come dicevamo, 103 milioni di euro, ma altri 59 non sono mai entrati nelle casse del Comune, trattandosi di multe mai pagate. In alcuni casi questo è avvenuto perché l’utente in questione ha fatto ricorso (vincendo), o perché la contravvenzione è caduta in prescrizione. Altre volte la persona multata non ha provveduto al versamento, costringendo l’Amministrazione ad un lungo e complesso iter di riscossione, che tra avvisi, pignoramenti e ipoteche può durare anni. Inoltre, il successo non è garantito. Pare non si tratti neppure di somme piccole: nel solo 2020, riporta ancora il Corriere, l’amministrazione ha rilevato 220 milioni di euro di arretrati. Quasi la metà della cifra finale, insomma, con un numero complessivo negli ultimi anni che si aggira intorno al miliardo di euro.

Non solo Milano: i guai di Roma

Ma il problema non riguarda, naturalmente, solo Milano. Diverse fonti affermano che a Roma solo il 25% delle multe viene pagato, con 2,2 miliardi di debiti mai incassati. Neppure nel resto d’Italia la situazione è molto migliore: i proventi di queste sanzioni dovrebbero garantire in totale 3 miliardi di euro l’anno. Inutile dire che la cifra effettiva è molto diversa.