Venezuela: condannati 2 ex Berretti Verdi USA

0
274
Venezuela

In Venezuela il tribunale ha condannato due ex soldati delle forze speciali statunitensi a 20 anni di prigione per il loro ruolo in un fallito attacco sulla spiaggia volto a rovesciare il presidente Nicolás Maduro, ha annunciato il pubblico ministero.

Berretti Verdi colpevoli di cospirare contro il governo di Venezuela

L'”Operazione Gideon” lanciata da campi di addestramento di fortuna nella vicina Colombia e ha lasciato almeno otto soldati ribelli morti, mentre un totale di 66 sono incarcerati. L’ex Berretto Verde Jordan Goudreau, che gestiva una società di sicurezza privata con sede in Florida chiamata Silvercorp USA, ha rivendicato la responsabilità dell’attacco fallito.

I procuratori venezuelani hanno annunciato che Denman e Berry, entrambi decorati ex militari statunitensi, sono giudicati colpevoli di cospirazione, traffico illegale di armi e terrorismo.

I due Berretti Verdi condannati a 20 anni di prigione

I due americani arrestati nella comunità di pescatori costieri di Chuao sono da allora ampiamente esposti dai funzionari della TV di stato venezuelana come prova delle loro affermazioni di lunga data secondo le quali gli Stati Uniti vogliono rovesciare il governo socialista di Maduro.

Gli ex Berretti Verdi Luke Denman e Airan Berry hanno ammesso di aver preso parte all’operazione del 4 maggio orchestrata da un terzo ex soldato americano che rimane negli Stati Uniti, ha annunciato venerdì su Twitter il procuratore capo venezuelano Tarek William Saab.

“Loro hanno ammesso la loro responsabilità per i fatti”, ha scritto Saab, aggiungendo che il caso continuerà per decine di altri imputati. Non ha offerto dettagli.


Guaidó continua il complotto anti-Maduro


Guaidó autorizzò l’attacco in Venezuela

L’incidente ha anche scatenato le affermazioni che il leader dell’opposizione sostenuta dagli Stati Uniti, Juan Guaidó, ha autorizzato Goudreau. Come prova un accordo firmato, a compiere l’attacco, eseguito da due ex consiglieri politici di Guaidó.

Caso Citgo, autorità venezuelane hanno aperto il processo a sei dirigenti americani

Un giorno prima che le autorità annunciassero la condanna dei due ex Berretti Verdi, le autorità venezuelane hanno aperto il processo a sei dirigenti americani della società Citgo di Houston. I sei uomini sono arrestati più di due anni fa in Venezuela con l’accusa di corruzione.

Il caso si era protratto per mesi. Per questo, l’iniziativa dell’ex governatore del New Mexico Bill Richardson è l’incontro personale a luglio a Caracas con Maduro. Il suo intento sollecitare il loro rilascio, affinché potessero tornare a casa negli Stati Uniti.

Gli USA ora cercano il “dialogo”

Sabato Richardson ha detto che si sarebbe anche adoperato per liberare i veterani condannati, che sono entrambi nativi del Texas.

“Luke Denman e Airan Berry sono cittadini americani e veterani militari che meritano il nostro sostegno”, ha detto. “Continueremo il nostro dialogo con i venezuelani per cercare di trovare un modo per riportarli a casa dalle loro famiglie”.

Entrambi i casi si svolgono in mezzo all’ostilità tra Washington e Caracas. L’anno scorso l’amministrazione Trump ha dato il suo sostegno al leader dell’opposizione Guaidó. Lui ha dichiarato di essere il presidente legittimo del Venezuela, giurando di spodestare Maduro.

Guaidó incolpa Maduro per il crollo economico e sociale della nazione un tempo ricca. Il leader socialista dice che Washington sta manipolando Guaidó per rubare la grande ricchezza petrolifera della nazione.

Commenti