I dati delle vendite al dettaglio, cosa dicono dell’economia Americana

0
147

I dati derivanti dalle Vendite al dettaglio negli Stati Uniti, il sentimento dei consumatori per fornire nuovi indizi sull’economia

La lunga corsa verso la crescita sembra rallentare i dati delle vendite al dettaglio non sono confortanti certo non è colpa dell’estate ma dei casi di aumento di coronavirus.

I nuovi casi hanno costretto ad aumentare le restrizioni.

Diverse attività commerciali sono ancora ferme.

I ricercatori dell’Harvard Global Health Institute hanno sviluppato un tracker nazionale per rintracciare la gravità dell’epidemia su base stato per stato, ed è rosso lampeggiante per Arizona, Florida, Louisiana, Carolina del Sud e Georgia, con 25 casi per 100.000 persone.

La perdita di slancio nella ripresa è evidente in segmenti chiave dell’economia come la vendita al dettaglio e la ristorazione.

 Ad alcune aziende in California, Texas e altrove è stato ordinato di ridimensionare nuovamente le operazioni. 

Allo stesso tempo, la paura di catturare il virus ha reso gli americani più riluttanti ad avventurarsi.

Un altro segno preoccupante è un’esplosione del numero di persone che chiedono sussidi di disoccupazione nell’ambito di un programma di soccorso federale di emergenza.

 C’è da dire che 16,8 milioni di persone riscuotono benefici attraverso il tradizionale sistema di indennità di disoccupazione gestito dallo Stato.

I lavoratori dei programmi di aiuti

I lavoratori che fanno parte del programma federale includono i lavoratori autonomi come medici, scrittori, Uber , conducenti e altri lavoratori che in passato non avrebbero potuto beneficiare di sussidi di disoccupazione.

In ogni caso, la ripresa economica non può sostenere il suo recente slancio se oltre 30 milioni di persone sono senza lavoro e riscuotono sussidi di disoccupazione. Da una prospettiva diversa però il dato confortante è che questi sussidi sono presenti.

Da capire se i $ 600 alla settimana saranno confermati.

Reazione di Wall Street

Gli investitori di Wall Street, già nervosi per il picco del coronavirus, cercheranno ulteriori indizi sul fatto che l’economia stia rallentando i rapporti di questa settimana sulle vendite al dettaglio a giugno e sulla fiducia dei consumatori a luglio.

Gli economisti prevedono che le vendite al dettaglio sono aumentate di oltre il 5% a giugno dopo un rimbalzo di quasi il 18% a maggio. 

Le vendite probabilmente sono andate bene a giugno perché gli stati non hanno iniziato a reimpostare le restrizioni fino alla fine del mese. 

Tuttavia, se le vendite al dettaglio deludono, la reazione a Wall Street potrebbe essere negativa.

Ciò che probabilmente sarà più eloquente è lo sguardo preliminare sul sentimento dei consumatori all’inizio di luglio. 

Ci sono segni che gli americani hanno ridotto i viaggi, evitato i ristoranti e preso più precauzioni con il virus che si diffonde di nuovo in molti stati.

Vediamo Trump come si muoverà per confermare l’economia Americana ancora “Ruggente”


Commenti