Valle della Loira: alla scoperta dei giardini francesi

0
176
Valle della Loira

Nella Valle della Loira, affiorano strabilianti giardini francesi. Sebbene la natura sia ciò che ci salta all’occhio, essi sono anche fonte di estrema cultura.

Visitare i giardini francesi della Valle della Loira

È ben noto che l’intera Francia sia la meta del romanticismo, ma se volete coglierne le sfumature più profonde, dovete visitarne i giardini. I giardini di Valle della Loira, fatti, offrono una bellezza visiva, nella quale ci si ritrova immersi come all’interno di una favola. La zona è ricca di natura, ma è definita anche “la culla della lingua francese” per la storia e la cultura che vi ruota attorno. La meta è molto ambita per i monumenti architettonici che la contraddistinguono e per le ricchezze storiche che ospita. I giardini colorati e adornati da aiuole e prati curati e simmetrici, fanno da sfondo ai castelli che ospitano.

Quali mete visitare?

Come abbiamo detto, i giardini contornano un gran numero di castelli. E sono proprio questi i luoghi che vi proponiamo di visitare. Il Castello di Chenonceau, detto ance delle due dame rivali poiché ognuna ha il proprio giardino. Quello di Diane de Poitiers, ha otto angoli di prato, terrazze sopraelevate con aiuole rigorosamente simmetriche. L’altro, di Caterina de’ Medici, invece, presenta fontane, edere e rose. Il castello reale di Amboise, ha un’importanza strategica poiché sorge dove è sepolto proprio il genio Leonardo Da Vinci. Il giardino che lo ospita, è chiamato “di Napoli” grazie alle molte influenze italiane che presenta.

Il castello di Chambord, ha un paesaggio naturale meraviglioso. Si contano, infatti, 600 alberi, 800 arbusti, roseti e una grande quantità di piante che completano il vastissimo prato verde. Il castello Clos Lucé, è di fondamentale importanza anche per la storia italiana. Ebbene è proprio al suo interno che Leonardo Da Vinci, trascorse gli ultimi anni della propria vita. Un grande parco ricco di tassi, cipressi e pini millenari.

Commenti