Valerio Terraroli presenta il festival IMPRONTE

Due settimane ricche di opere d’arte in esposizione, performance musicali d’autore, colloqui d’attualità sociale ed economica con tanti ospiti autorevoli

0
275
Valerio Terraroli
Al festival IMPRONTE partecipa anche Enrico Ruggeri

Da lunedì 10 a sabato 22 ottobre si terrà a Milano, nella splendida cornice della Basilica di San Celso la terza edizione di IMPRONTE. Un contenitore di opere d’arte presentate dal critico d’arte Valerio Terraroli e un’occasione per performance musicali d’autore, colloqui tematici con la direzione artistica di Enrico Ruggeri.


Enrico Ruggeri lavora il vetro per Waterwar


Il festival IMPRONTE vanta alcuni mecenati?

La rassegna è organizzata e sostenuta da Giovanni Favero e Rosy Toma, inesauribili motori che hanno sensibilizzato le forze creative. Quindi hanno nobilitato l’idea del “mecenatismo” come intervento culturale e artistico. Un festival che è un momento di incontro in cui dialogano arte, musica, teatro per stimolare coscienza e intelletto. L’ingresso di Var Industries, Asacert e Parole & Dintorni nel gruppo dei mecenati a supporto dell’iniziativa ha reso questa edizione ancora più eclettica.

Nuovi mecenati per il festival IMPRONTE

Giovanni Favero, Amministratore unico di Accapierre parla della manifestazione. “C’è un’importante differenza tra l’attività di sponsorizzazione di eventi d’arte e il mecenatismo. Nel primo caso, pur sempre parlando di una pratica virtuosa, un’azienda colloca delle risorse finanziarie per abbinare la propria immagine a un evento che ritiene prestigioso. Il mecenatismo aziendale nel terzo millennio è un passo più impegnativo, ma ancor più avvincente. Si diviene promotori di un’idea rispetto alla quale gli artisti diventano protagonisti assoluti. Il mecenate supporta, favorisce, ispira uno scambio di esperienze e iniziative che si traduce in una straordinaria possibilità di fruizione di arte in forma gratuita per i cittadini. Spiega anche il concept dell’evento. “È la motivazione e l’ambizione con cui, dopo una serie di impegni mirati a specifiche iniziative e produzioni culturali, abbiamo deciso di strutturare un incontro annuale di arte. Anche musica e letteratura creano un luogo dello spirito e di straordinaria bellezza”.

Il programma di IMPRONTE curato da Valerio Terraroli

  • Lunedì 10 ottobre alle 18 sono in programma il vernissage con presentazione delle opere e degli artisti che partecipano. Gli ospiti: Adriana Albertini, Fabio Frau, Remo Rachini, Fausto Salvi e Livio Scarpella. Interverrà il Prof. Valerio Terraroli, Storico e Critico d’arte. Seguirà la performance piano e voce di Andrea Mirò.
  • Martedì 11 ottobre alle 18 Enrico Ruggeri dialogherà con Fabrizio Capaccioli, Amministratore Delegato ASACERT.
  • Venerdì 14 ottobre alle 18 Saturnino Celani incontrerà Fabio Marchetti, Head of Digital Industries VAR GROUP. Seguirà la performance bass solo.
  • Il 18 ottobre alle 18 è in programma Ghiaccio monologo teatrale scritto, diretto e interpretato da Massimiliano Cividati.
  • Il 21 ottobre alle 17.30 Enrico Ruggeri dialogherà con Riccardo Vitanza, Amministratore Unico di Parole & Dintorni. Un’agenzia di comunicazione specializzata nel settore della musica e dello spettacolo che partecipa all’organizzazione del festival. Poi sarà proposta la performance del cantautore Luca Ghielmetti.
  • Infine, sabato 22 ottobre alle 16 Ronnie Jones, accompagnato dal pianista jazz Michele Fazio. Racconterà la sua storia a Ezio Guaitamacchi, Scrittore e Giornalista.
  • L’ingresso all’evento è gratuito, ma è richiesta la prenotazione a www.impronte-accapierre.com.

Immagine da cartella stampa.