Vaiolo delle scimmie: Casa Bianca dichiara emergenza di salute pubblica  

0
120
Vaiolo delle scimmie: Casa Bianca dichiara emergenza di salute pubblica  

La Casa Bianca ha dichiarato il vaiolo delle scimmie emergenza di salute pubblica. L’annuncio giunge dopo che l’amministrazione Biden è stata critica per non aver agito tempestivamente al diffondersi della malattia.

La Casa Bianca dichiara il vaiolo delle scimmie emergenza di salute pubblica  

Cresce la paura negli Stati Uniti per il vaiolo delle scimmie. Dopo l’aumento dei casi registrato nelle ultime settimane, l’amministrazione Biden ha dichiarato ufficialmente il vaiolo delle scimmie un’emergenza di salute pubblica. Tale decisione ha lo scopo di svincolare i fondi di emergenza e migliorare la distribuzione dei vaccini e delle cure per contenere la diffusione del virus. “Alla luce dell’evolversi delle circostanze sul campo, dichiaro il vaiolo delle scimmie un’emergenza sanitaria pubblica. Siamo pronti a portare la nostra riposta al livello successivo nell’affrontare questo virus. Esortiamo ogni americano a prendere sul serio il vaiolo delle scimmie”, ha detto il Segretario alla Salute Xavier Becerra.

Critiche all’amministrazione Biden

L’annuncio arriva dopo che l’amministrazione Biden è stata criticata per non aver riconosciuto subito la gravità dell’epidemia. Secondo i critici, questo ha portato ad una carenza di dosi di vaccino e test diagnostici. Alcuni esperti di salute pubblica temono addirittura che gli USA abbiano perso l’opportunità di contenere o persino eliminare il virus. “Questa emergenza sanitaria ci consentirà di esplorare ulteriori strategie per far funzionare rapidamente vaccini e trattamenti nelle comunità colpite. E ci consentirà di ottenere più dati dalle giurisdizioni in modo da poter tracciare e attaccare efficacemente questo focolaio“, ha affermato Robert Fenton, coordinatore nazionale dell’amministrazione per la risposta al vaiolo delle scimmie appena nominato.

La speaker della Camera Nancy Pelosi ha definito l’annuncio una “notizia di benvenuto” e ha esortato l’amministrazione a fare di più per garantire una rapida distribuzione dei vaccini nelle aree che ne hanno più bisogno. “Come abbiamo appreso dalla crisi del Covid, dobbiamo agire in modo rapido e deciso per andare avanti e stare al passo con questo virus”, ha affermato Pelosi. Tuttavia, i repubblicani hanno criticato la risposta dell’amministrazione Biden. Secondo loro, la risposta della Casa Bianca è stata tutt’altro che rapida.

Oltre 6mila casi negli USA

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), le infezioni conosciute da vaiolo delle scimmie negli USA superano le 6.600. L’epicentro dell’epidemia è lo Stato di New York, con quasi un terzo di tutti i casi, seguito dalla California. Nelle scorse settimane, New York, California e Illinois avevano già dichiarato le proprie emergenze di salute pubblica. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il vaiolo delle scimmie un’emergenza sanitaria globale il 23 luglio.

Quali sono i sintomi della malattia?

La malattia può provocare sintomi come febbre, mal di testa, dolori, brividi ed eruzioni cutanee che possono essere pruriginose e dolorose, ma raramente sono fatali. La malattia può diffondersi attraverso un contatto pelle a pelle prolungato e ravvicinato, inclusi abbracci, coccole e baci e condivisione di lenzuola, asciugamani e vestiti. Funzionari sanitari hanno sottolineato che chiunque può contrarre la malattia, anche se gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini hanno maggiori probabilità di essere colpiti. La malattia dura in genere 2-4 settimane.


Leggi anche: New York e San Francisco: allarme vaiolo delle scimmie