Vacanze in Italia: Telegraph spiega perché scegliere il Belpaese

Il prestigioso quotidiano britannico elenca 20 motivi per cui tornare in Italia (e in altri Paesi). Il corrispondente accompagna il lettore in un viaggio che coinvolge le località più piccole e meno famose, le tradizioni, la moda. Una guida molto interessante anche per gli italiani.

0
1126

Vacanze in Italia: molti la criticano, ma tutti la amano. Molti la ridicolizzano, rispolverando spesso luoghi comuni che ormai hanno il sapore di stantio, ma tutti la desiderano: per un fine settimana, per una vacanza in famiglia o, addirittura, per sempre. È l’Italia, bellezza.

Vacanze in Italia: meta ambita dalle celebrità?

Il divo George Clooney ha acquistato due ville a Laglio, sul Lago di Como. Il cantante Sting dopo aver vissuto per un certo periodo in provincia di Pisa, si è definitivamente trasferito in una villa nobiliare del sulle colline tra Firenze. Scendendo verso sud, in Umbria, scopriamo che il famoso regista di Star Wars, George Lucas, ha restaurato un ex monastero a Passignano sul Trasimeno. Mentre l’attore premio Oscar Colin Firth trascorre buona parte dell’anno a Città della Pieve, insieme alla moglie, la produttrice italiana Livia Giuggioli. Vacanze in Italia: niente di meglio. Le vacanze in Italia sono il massimo.

Nel Lazio e sud

Nel Lazio invece, possiamo incontrare l’attore Orlando Bloom, che ha acquistato un podere, con tanto di pascoli, nelle campagne della Giustiniana. A nord di Roma l’ex principe di Bel Air, Will Smith ha acquistato una tenuta a Sermoneta, in provincia di Latina. In Puglia, invece, hanno trovato rifugio ben tre attori: Meryl Streep, che ha una casa affacciata sul mare, a Tricase. La britannica Helen Mirren, che possiede una masseria a Santa Maria di Leuca, e il francese Gérard Depardieu, che invece vive nel centro di Lecce. Le vacanze in Italia dei vip.

Anche The Telegraph celebra il Belpaese e i Paesi mediterranei del Sud

L’Italia è ormai da anni l’oggetto del desiderio di tante star dello spettacolo, della musica, della cultura. Dall’Europa del Nord all’America, dalla Russia alla Cina, tutti amano il Belpaese. In questi giorni, in cui l’Europa sta lentamente uscendo dall’emergenza, i motori della promozione che investono non solo l’Italia si stanno scaldando. Anche il prestigioso quotidiano inglese The Telegraph, nella sua sezione molto articolata dedicata ai viaggi, ha iniziato a risvegliare l’interesse dei suoi lettori verso l’Italia. Le vacanze in Italia desiderio immenso.

Vacanze in Italia: bella perché varia

“Nessun altro Paese ha le ricchezze italiane, la sua impareggiabile combinazione tra arte, cultura, cibo, vino, moda, opera, persone e paesaggio”. Così scrive l’esperto di viaggi Tom Jepson, nel preambolo di un pezzo che rappresenta una guida completa. “L’Italia ha una straordinaria varietà di bellezze, dall’arte ai paesaggi, in grado di soddisfare tutti i gusti. Non ti piace il gotico: allora avrai romanico o le glorie del mondo antico. Non ti piace Giotto: avrai Raffaello, Michelangelo o Leonardo“.

I 20 motivi per cui l’Italia merita di essere visitata

“Roma, Venezi, Firenze, Siena, Lucca e gemme più piccole come Pienza, Sovana e Cortona. I vigneti del Chianti, le colline della Val d’Orcia, le isole d’Elba e Capraia e le montagne dell’Orecchiella e delle Alpi Apuane”.

Le vacanze in Italia: gli italiani

Non si può amare un paese senza “amare la sua gente. Sappiamo che gli italiani spesso si vedono principalmente come toscani o siciliani, diciamo, o veneziani o napoletani, piuttosto che italiani“. puntualizza Jepson , “ma comunque sono simpatici, realisti, persino cinici, passionali e rumorosi, ma anche formali, conservatori. Pragmatici, spontanei e socievoli, con una predilezione per le cose belle della vita. E non c’è da meravigliarsi in un paese in cui le cose belle della vita sono così diffuse“.

La musica lirica

E non trascura le rassegne stagionali, come il Festival dell’Arena di Verona e il Festival Verdi di Parma. “Le radici dell’Opera sono italiane, così come la maggior parte dei suoi più grandi compositori: Verdi, Rossini, Puccini, Monteverdi, Bellini, Donizetti“.

Osserva il corrispondente del Telegraph che poi, oltre ai “due dei teatri lirici più famosi al mondo”. La Scala di Milano e La Fenice di Venezia, esaltai «bellissimi teatri» di Bologna, Palermo, Treviso, Prato e Ferrara.

La cucina di livello mondiale

Non è francese e non è elegante, ma il cibo italiano è perfetto e salutare“. Carne, pesce, frutta e verdura sono freschi, la qualità è di prim’ordine, i metodi di cottura sono rapidi e semplice e c’è una enorme varietà di ricette regionali. Dagli gnocchi e lo strudel vicino al confine austriaco, al couscous e i peperoni in stile arabo in Sicilia.

I vini e i cocktail e le grappe

“Nessuno pretende che il vino italiano sia il migliore del mondo, sebbene negli ultimi anni siano emersi nuovi produttori e alcuni vini innovativi“. Jepson loda il Chianti, il Valpolicella e il Soave. Barolo, il Barbaresco e il Brunello sono il top.

Commenti