Usa: Trump mette il veto a risoluzione del Congresso

0
240

Il presidente Usa, Donald Trump, ha posto il veto ad una risoluzione approvata dal Congresso.

La risoluzione chiedeva di mettere fine al sostegno Usa alla coalizione militare saudita nello Yemen. Dall’inizio della guerra, quattro anni fa, gli Stati Uniti hanno infatti inviato miliardi di dollari in appoggio all’esercito saudita.
Inoltre, la risoluzione poteva apparire come un distanziamento del Parlamento dalla politica di Trump.

Trump ha spiegato le motivazioni del veto in una lettera. Ha affermato che la risoluzione è un pericoloso tentativo di indebolire i suoi poteri costituzionali.

In particolare, il presidente ha posto l’attenzione sul fatto che la risoluzione esorti a “ritirare le forze armate degli Stati Uniti” dallo Yemen. In risposta a questo, Trump ha fatto notare che non ci sono militari statunitensi in questo stato.

Poi, il presidente, ha spiegato il tipo di supporto che gli Usa forniscono all’Arabia. Si tratta di servizi di intelligence e logistici, che il presidente descrive come un “supporto limitato”.
Gli Usa forniscono questo supporto perché, stando alle parole di Trump, “è un nostro dovere proteggere la sicurezza di 80.000 americani che vivono in alcuni paesi della coalizione”.

Il conflitto nello Yemen è, secondo il presidente americano, un modo “conveniente” ed “economico” per l’Iran di creare problemi agli Usa e al loro alleato, l’Arabia Saudita.
Inoltre, Trump ritiene che la risoluzione congressuale potrebbe danneggiare la politica estera statunitense e potrebbe essere un ostacolo alla lotta anti-terrorismo nella penisola arabica.

Per approvare la risoluzione, il Congresso si era avvalso della “War Powers Act”. Una legge in vigore dal 1973, in base alla quale è possibile chiedere al presidente di interrompere le operazioni militari, se queste non hanno ricevuto l’approvazione del Congresso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here