USA: Stephen Breyer si ritira dalla Corte Suprema

0
227
USA: Stephen Breyer si ritira dalla Corte Suprema

Il giudice della Corte Suprema USA, Stephen Breyer, dovrebbe annunciare il suo ritiro. Il presidente Biden ha ora l’opportunità di nominare un giudice nell’alta Corte. Durante la campagna elettorale, Biden aveva promesso che avrebbe nominato la prima donna afroamericana.

Stephen Breyer si ritira dalla Corte Suprema USA?

Il giudice della Corte Suprema Stephen Breyer dovrebbe annunciare il suo ritiro questa settimana, dopo aver ricoperto il ruolo per 30 anni. Breyer venne nominato nel 1994 dall’allora presidente Bill Clinton. Per Breyer, la Corte non dovrebbe essere vista come parte dei rami politici. “È sbagliato pensare alla corte come a un’altra istituzione politica“, aveva detto Breyer alla Harvard Law School nel 2021. “È doppiamente sbagliato pensare ai suoi membri come a politici della Junior League. Se il pubblico vede i giudici come ‘politici in toga’ la loro fiducia nei tribunali, e nello stesso stato di diritto, può solo diminuire, diminuendo il potere della Corte, compreso il suo potere di agire da ‘controllo ‘ sugli altri rami”, aveva ammonito.

Biden deve scegliere il sostituto

Il presidente Biden ha ora l’opportunità di nominare un giudice alla Corte Suprema, in un momento in cui alla Corte stanno iniziando le discussioni sui diritti all’aborto. Durante la campagna elettorale, Biden ha promesso che qualora avesse ottenuto un posto vacante lo avrebbe riempito con una donna afroamericana, che rappresenterebbe una prima storica per l’alta corte. I potenziali candidati includono il giudice Ketanji Brown Jackson, 51 anni, che è stato confermata l’anno scorso presso la potente corte d’appello di Washington. Ha lavorato anche come impiegata legale per Breyer e come assistente difensore pubblico federale e ha prestato servizio nella Commissione per le sentenze degli USA.

Chi sono gli altri possibili candidati?

Gli altri possibili candidati sono:  

  • Leondra Kruger che fa parte della Corte Suprema della California, nominata dall’allora governatore Jerry Brown nel 2014. Ha lavorato come impiegata per il defunto giudice John Paul Stevens. In seguito ha prestato servizio nell’amministrazione Obama come assistente del procuratore generale e vice procuratore generale ad interim. In quei ruoli, ha discusso una dozzina di casi davanti alla Corte Suprema. Kruger, che ha 45 anni, sarebbe il giudice più giovane se nominata e confermata. 
  • J. Michelle Childs 55 anni, giudice del tribunale distrettuale federale della Carolina del Sud, nominata da Biden alla Corte d’Appello del Circuito di Washington solo un mese fa. 
  • Sherrilyn Ifill 59 anni, è un importante avvocato per i diritti civili che ha servito come presidente del NAACP Legal Defense Fund per quasi un decennio. A novembre a annunciato che si sarebbe dimessa dal suo ruolo nella primavera del 2022. L’anno scorso è stata inclusa nell’elenco delle 100 persone più influenti della rivista Time. Attraverso il suo lavoro con la NAACP, Ifill è stata una voce di primo piano su una serie di questioni importanti per i democratici, inclusi i diritti di voto, la formazione sulla diversità e altre questioni relative ai diritti civili.

Leggi anche: Corte Suprema USA blocca l’obbligo di vaccino nelle aziende