USA-Russia: incontro dei Ministri in Islanda

Blinken e Lavrov si sono incontrati a Reykjavik per discutere delle relazioni Usa-Russia

0
375
USA-Russia: incontro dei Ministri in Islanda

Il segretario di Stato americano Antony Blinken e il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov si sono incontrati a Reykjavik, in Islanda. Si tratta del primo incontro faccia a faccia tra i diplomatici delle due potenze. L’incontro arriva mentre le relazioni tra USA-Russia sono ai minimi dai tempi della Guerra Fredda.

USA-Russia: cos’è successo?

I migliori diplomatici di Stati Uniti e Russia hanno avuto il primo loro incontro faccia a faccia. Il segretario di Stato americano Antony Blinken e il ministro degli Esteri russi Sergey Lavrov si sono incontrati a Reykjavik, in Islanda, una città con una profonda storia nelle relazioni USA-Russia. Reykjavik fu la città che ospitò il famoso vertice del 1986 tra il presidente Ronald Reagan e il leader russo Mikhail Gorbachev.  

L’incontro arriva in un momento che vedono le relazioni tra Washington e Mosca ai minimi dalla Guerra Fredda. Le due potenze sono in disaccordo su molteplici questioni, tra cui l’Ucraina, l’Artico, il trattamento della Russia dell’oppositore Aleksej Navalny e le accuse di hackeraggio. L’incontro ha lo scopo di allentare le tensioni tra i due Paesi prima del meeting tra il presidente Biden e quello russo Putin, previsto tra alcune settimane.

Cosa hanno detto Lavrov e Blinken

A margine della riunione ministeriale del Consiglio Artico, il ministero degli Esteri russo Lavrov ha definito costruttivi i colloqui aventi a Reykjavik. Lavrov ha affermato: “I colloqui mi sono sembrati costruttivi. Russia e Stati Uniti comprendono la necessità di porre fine al clima malsano che si è formato nelle relazioni tra Mosca e Washington negli ultimi anni”. Ha poi aggiunto: “Russia e USA hanno grandi divergenze nella loro valutazione della situazione internazionale. Ma Mosca è pronta a discutere tutti i temi sul tavolo purché la discussione sia onesta e basata sul rispetto reciproco”. Il segretario di Stato americano Blinken ha dichiarato: “Se USA e Russia riescono a lavorare insieme, il mondo sarà un posto più sicuro“. Tuttavia ha sottolineato che gli Usa “risponderanno” in caso di azioni “aggressive” da parte di Mosca.


Leggi anche: Corsa agli armamenti: Russia sfida l’egemonia degli USA