domenica, Luglio 21, 2024

USA preoccupati per aumento dell’influenza della Cina in Brasile

Gli USA sono preoccupati per la crescente influenza che la Cina sta avendo in Brasile. Il Consigliere economico della Casa Bianca, Larry Kudlow, ha affermato che Washington ha esortato il governo brasiliano ha ridurre l’influenza della Cina. Anche il Segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha invitato il Brasile ha ridurre la loro indipendenza dalle importazioni dalla Cina.

USA preoccupati per influenza dell Cina in Brasile – nuovo scontro USA-Cina?

Crescono sempre di più le tensioni tra gli USA e la Cina.

Il rappresentante al commercio USA, Robert Lighthizer, ha annunciato di aver riferito al governo brasiliano le preoccupazioni di Washington sulla crescente influenza della Cina nel Paese latinoamericano.

Il Consigliere economico della Casa Bianca, Larry Kudlow, durante un evento ospitato dalla Camera del Commercio USA, ha affermato che Washington ha esortato il governo brasiliano a osservare attentamente la Cina per quanto riguarda il 5G e altre tecnologie.

Anche il Segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha dichiarato che mentre USA e Brasile stanno rafforzando la loro partnership commerciale, il Brasile dovrà ridurre l’indipendenza dalle importazioni dalla Cina per la loro sicurezza nazionale.

Le dichiarazioni di Mike Pompeo e la risposta di Pechino

In un vertice virtuale sulla maggiore cooperazione tra USA e Brasile, Pompeo ha sottolineato l’importanza di espandere i legami economici bilaterali. E ha avidenziato che la Cina rappresenta un enorme rischio.    

Pompeo ha detto: “Nella misura in cui riusciamo a trovare modi per aumentare il commercio tra i nostri due Paesi, possiamo diminuire la dipendenza delle nostre nazioni dalla Cina. Così ciascuno delle nostre due nazioni sarà molto più prospera”.

Dopo le parole di Pompeo non si è fatta attendere la risposta di Pechino. Il ministro degli Esteri cinese, Zhao Lijian, ha affermato che alcuni politici statunitensi stanno cercando di seminare discordia. Inoltre ha sottolineato che la cooperazione tra Cina e Brasile è durevole e sostenuta da entrambi i Paesi.

Cosa farà il presidente brasiliano Bolosnaro?

L’amministrazione Trump sta cercando in tutti i modi di rafforzare i legami con il Brasile in modo tale che la Cina non possa trarre vantaggio dal Brasile. Il Brasile è considerata una nazione in via di espansione che può diventare una grande potenza.

Il presidente brasiliano di estrema destra, Jair Bolsonaro, vorrebbe seguire l’esempio di Trump e attaccare la Cina. Tuttavia è ostacolato dal fatto che la Cina è il principale partner commerciale del Brasile, che acquista gran parte della sua soia e del minerale di ferro.

Durante il vertice, Bolsonaro ha annunciato di aver raggiunto 3 accordi con gli USA che garantiranno buone pratiche commerciali e fermeranno la corruzione. Inoltre ha affermato che il pacchetto di accordi ridurrà la burocrazia e aumenterà gli investimenti.  

Bolsonaro ha dichiarato: “Nell’ultimo anno e mezzo, insieme al presidente Trump, ho migliorato le relazioni Brasile-USA. Abbiamo aperto un nuovo capitolo nelle relazioni tra le due maggiori economie e democrazie dell’emisfero”.

Il presidente brasiliano deve ancora decidere se vietare alle società di telecomunicazioni brasiliane di acquistare apparecchiature 5G dalla società cinese Huawei.


Leggi anche: Violenze contro gli indigeni: il progetto criminale di Bolsonaro

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles