USA: Corte Suprema amplia i diritti sulle armi

Il Senato approva un disegno di legge bipartisan sulla sicurezza delle armi

0
276
USA: Corte Suprema elimina il diritto di aborto

La Corte Suprema USA amplia il diritto sulle armi. La Corte ha infatti stabilito che gli americani hanno il diritto di portare armi in pubblico per autodifesa. Intanto, il Senato ha annunciato di aver approvato un disegno di legge bipartisan sulla sicurezza delle armi.

La Corte Suprema USA amplia il diritto sulle armi?

Ieri è stata una giornata vittoriosa per la lobby delle armi. La Corte Suprema americana ha infatti annullato una delle leggi più restrittive sulle armi adottate da New York. La legge in questione richiedeva ai newyorkesi una licenza per portare un’arma in pubblico. Era una legge molto datata, voluta a gran voce dal partito democratico. Con sei voti a favore e tre contrari la Corte ha bocciato le restrizioni di New York dichiarandole anticostituzionali ed in contrasto con il Secondo Emendamento. La decisione della Corte Suprema apre di fatto la strada alla possibilità che un maggior numero di persone possano legalmente portare armi in strada nelle grandi città. Secondo esperti legali, l’ampia portata della sentenza equivale a una revisione completa della dottrina del Secondo Emendamento della corte e dovrebbe mettere in discussione un’ampia gamma di altre leggi sulle armi.

L’Ira di Biden e di New York

Dopo la sentenza è scoppiata l’ira del presidente Biden. “Sono profondamente deluso. La sentenza che ha cancellato il divieto ultrasecolare nello stato di New York contraddice sia il buonsenso che la costituzione. Sull’onda degli orribili attacchi di Buffalo e Uvalde e i quotidiani atti di violenza da armi da fuoco che non fanno titolo a livello nazionale, dobbiamo fare di più come società, e non di meno, per proteggere i cittadini”, ha detto Biden. Anche la governatrice di New York, Kathy Hochul, ha espresso tutta la sua rabbia. “Assolutamente scioccante e scandaloso. Un giorno cupo”, ha affermato.  “Questa è un’altra devastante battuta d’arresto nella nostra lotta contro la violenza armata e sottolinea solo la necessità di riforme più audaci a livello nazionale. A causa di questa sentenza, ora siamo tornati al punto in cui eravamo nel 1910, ma non deve rimanere così”, ha tuonato l’ex governatore di New York, Andrew Cuomo.

Critiche anche dalla California

Le critiche alla sentenza giungono anche al di fuori di New York. “Un giorno buio per l’America. Questa è una decisione pericolosa. La decisione della Corte porterà ad un’agenda ideologica radicale e infrangerà i diritti degli Stati di proteggere i loro cittadini”, ha detto il governatore della California, Gavin Newsom.

Senato approva una legge sulla sicurezza delle armi

Intanto, poche ore dopo la sentenza, il Senato ha annunciato di aver approvato una legge bipartisan sulla sicurezza delle armi. Il disegno di legge del Senato, approvato con un voto 65-33, è la prima legislazione significativa sul controllo delle armi ad essere approvata in tre decenni. 15 repubblicani si sono uniti a tutti e 50 i democratici per votare a favore del disegno di legge. “Questa legislazione bipartisan aiuterà a proteggere gli americani. I bambini nelle scuole e nelle comunità saranno più al sicuro per questo”, ha affermato Biden dopo il voto. “La Camera dei Rappresentanti dovrebbe votare prontamente su questo disegno di legge bipartisan e inviarlo alla mia scrivania“, ha aggiunto.


Leggi anche: USA: Senato raggiunge un accordo bipartisan sul controllo delle armi