USA Breaking news del 4 ottobre 2020

Ecco le ultime notizie dagli Stati Uniti del 4 ottobre 2020

0
181
27 novembre
USA Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 4 ottobre, ci giungono nuove notizie dagli USA.

Last news del 4 ottobre

Trump e le sue condizioni di salute

Dopo la diagnosi di positività al Covid-19 del presidente Trump, arrivano affermazioni contrastanti sul suo stato di salute.

 Secondo il medico della Casa Bianca Sean Conley la salute del Presidente sarebbe migliorata e non avrebbe bisogno di ossigeno supplementare.

Invece, secondo i media americani, pare che una fonte abbia riferito che le funzioni vitali del presidente Donald Trump sono state molto preoccupanti nelle ultime 24 ore. Dice inoltre che le prossime 48 ore saranno cruciali. La fonte sarebbe il capo del Gabinetto Mark Meadows, che riferisce anche che Trump avrebbe avuto bisogno dell’ossigeno venerdì.

Ora, Meadows afferma che erano preoccupati per i bassi livelli di ossigeno nel sangue del Presidente. Tuttavia, precisa che ora si sono ristabilizzati e che ora il tycoon sta meglio.

Il presidente Trump ha postato un video su Twitter nel quale afferma di essersi recato all’ospedale militare di Walter Reed non sentendosi bene, ma che ora si sente meglio. Trump dice nel video: “Penso che tornerò presto, dobbiamo fare l’America di nuovo grande”.


Lo stato di salute di Trump è avvolto nel mistero


Assistente personale di Trump positivo al covid

Uno degli assistenti della Casa Bianca che lavora a stretto contatto con il presidente Trump è risultato positivo al coronavirus.

Si tratta di Nicholas Luna, che agisce come il suo body man, il cui compito è quello di accompagnare il Presidente per tutto il giorno e la notte. I compiti di un body man vanno dalla gestione delle carte e dei testi dei discorsi all’essere pronto per tutto.

Si allunga così la lista delle persone positive che sono state a contatto con il presidente Donald Trump.

Altre notizie del 4 ottobre

Chelsea Clinton afferma di non avere alcun interesse a riavvicinarsi a Ivanka Trump

Durante un’intervista, Chelsea Clinton, la figlia di Bill e Hillary Clinton, ha parlato della sua amicizia con Ivanka Trump.

Chelsea Clinton ha affermato di non avere alcun interesse a riaccendere la sua amicizia con Ivanka, perché secondo lei è più che complice delle teorie del complotto sul sessismo e razzismo di suo padre.

 La Clinton ha detto: “Non le parlo dal 2016. E non ho alcun interesse ad essere amica di qualcuno che non solo è complice, ma partecipa attivamente alla collisione quotidiana di crudeltà e incompetenza di questa amministrazione”.

Ha poi continuato dicendo: “E’ davvero difficile essere l’amica di qualcuno che abbraccia un candidato, che sia suo padre o meno, che appoggia il razzismo, il sessismo, l’antisemitismo, l’islamofobia, l’omofobia, la transfobia, le teorie del complotto e le bugie ed è così fondamentalmente corrotto”.

Chelsea Clinton ha concluso con queste parole: “Penso che Ivanka sia più che complice, più di tutti quelli che hanno lavorato per Trump. E non voglio essere amica di qualcuno del genere. Donald Trump è un razzista, incompetente, crudele, un uomo miserabile”.

Sparatoria a Sacramento, California

A Sacramento, California, ha avuto luogo una sparatoria, dove una bambina di 9 anni ha perso la vita e altre tre persone sono rimaste ferite. Tra i feriti vi è anche un bambino di 6 anni.

La sparatoria è avvenuta in un parco presso il quartiere di De Paso Heights, una zona a nord della città.

Il portavoce della polizia, Karl Chan, ha riferito che la famiglia della vittima era al parco, quando un uomo armato ha fatto irruzione, ha sparato e infine è fuggito.

La polizia afferma che potrebbe essersi trattato di uno scontro fra bande.


Sacramento – muore a 9 anni in una sparatoria


Chris Wallace afferma che Trump non è stato testato prima dela dibattito

Il giornalista di Fox News Chris Wallace, che è stato il moderatore del primo dibattito presidenziale fra Trump e Biden, ha dichiarato che Trump non è stato testato per il Covid-19 prima del dibattito.

Wallace, infatti, ha detto che il Presidente è arrivato tardi a Cleveland, Ohio, e quindi non ha potuto essere testato per il virus, né ricevere un risultato.

Il giornalista ha affermato: “La famiglia Trump non è arrivata fino a martedì pomeriggio. Quindi, non ci sarebbe stato il tempo per fare il test prima del dibattito, che si sarebbe svolto alle 9 di quella sera. La famiglia non si è presentata fino alle 5 del pomeriggio”.

Il conduttore Wallace ha inoltre sottolineato che la Cleveland Clinic si è basata sulla parola della campagna del Presidente, quindi sul sistema d’onore.

Commenti