USA Breaking news del 17 settembre 2020

Ecco le ultime notizie degli Stati Uniti del 17 settembre 2020

0
193
25 ottobre
USA Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 17 settembre, ci giungono nuove notizie dagli USA.

Last news del 17 settembre

Camera USA: Boeing sapeva dei difetti del 737 Max

Secondo la conclusione del rapporto della commissione trasporti della Camera USA, Boeing avrebbe nascosto i difetti del 737 Max alle autorità e ai piloti.

Infatti, i due incidenti del 737 sarebbero il risultato di diverse assunzioni tecniche sbagliate degli ingegneri di Boeing. Inoltre vi sarebbe una mancanza di trasparenza del management, nonché una insufficiente della supervisione della Federal Aviation Commission.

Uragano Sally provoca alluvioni catastrofiche

E’ sbarcato sulle coste meridionali degli USA l’uragano Sally. Esso ha creato alluvioni catastrofiche.

Nonostante sua stato declassato a tempesta di categoria 1, l’uragano rimane tuttora molto pericoloso. Infatti, Sally procede molto lentamente a soli 5 chilometri l’ora. Questo aumenta la sua capacità distruttiva.

CDC: vaccino disponibile non prima della metà 2021

In un’audizione al Senato, il direttore del CDC Robert Redfield ha affermato che un vaccino contro il coronavirus non sarà largamente disponibile per gli americani fino a metà 2021.

Queste parole sono in contrasto con quelle del presidente Donald Trump, che ha dichiarato che il vaccino sarà pronto in poche settimane.

Redfield ha inoltre aggiunto che l’uso delle mascherine potrebbe essere più efficiente di un vaccino.


Il funzionario HHS di Trump attacca gli scienziati


Altre notizie del 17 settembre

Trump ammette casi di covid alla Casa Bianca

Il presidente Trump ha ammesso che vi è un piccolo numero di casi di coronavirus alla Casa Bianca. Ha dichiarato che un membro dello staff è risultato positivo.

Durante una conferenza stampa, il Presidente ha affermato: “Ne ho sentito parlare questa mattina. Una persona del mio staff è risultata positiva. Ma vi assicuro che non è qualcuno con cui ho avuto contatti”.

Biden: i politici non devono interferire con il vaccino

Il candidato democratico alla presidenza Joe Biden ha asserito che la politica non può interferire con lo sviluppo, l’approvazione e la distribuzione di un potenziale vaccino contro il Covid-19.

Biden ha infatti detto: “Le scoperte scientifiche non si preoccupano dei calendari, e a maggior ragione dei cicli elettorali, più dei quanto non faccia il virus stesso”.

Il procuratore generale Barr chiede di indagare sul sindaco di Seattle

Il procuratore generale William Barr ha chiesto ai pubblici ministeri del Dipartimento di Giustizia di aprire delle indagini sul sindaco di Seattle Jenny Durkan per la gestione delle proteste anti-razziali nella città.

Secondo il New York Times, Barr ha chiesto agli avvocati di valutare la possibilità di accusare il sindaco democratico per aver consentito ad alcuni residenti di istituire una zona di protesta libera dalla polizia vicino al centro della città.

Inoltre, il procuratore generale ha incoraggiato i procuratori federali ad accusare i manifestanti di sedizione.

Trump condivide un video falso di Biden che suona “F*ck tha Police”

Il presidente Trump ha condiviso un video falso che faceva sembrare che il candidato democratico Biden stesse suonando la canzone “F*ck tha Police“, degli NWA.

Questo falso video è stato twittato da un account pro Trump, “The United Spot”. In realtà, nella versione originale del video, Biden suona Despacito dopo essere stato introdotto dall’artista portoricano Luis Fonsi.

questo è l’ultimo esempio di come Trump ritwitti un’immagine manipolata o dei messaggi falsi dal suo account Twitter.

Trump incolpa gli Stati blu per il bilancio delle vittime da covid

Durante l’ultimo briefing alla Casa Bianca, il presidente Trump ha incolpato gli Stati blu per l’elevato numero delle vittime da covid degli Stati Uniti.

Il rappresentante alla Camera Don Beyer ha affermato che l’osservazione del presidente Trump è semplicemente una delle dichiarazioni più spaventose e disumane mai pronunciate da un presidente americano.

Durante questo briefing, il Presidente ha inoltre affermato che gli USA hanno gestito bene la pandemia rispetto agli altri Paesi, nonostante il fatto che gli Stati blu hanno tassi di mortalità enormi. Trump ha infatti detto: “Se eliminiamo gli Stati blu, siamo a un livello a cui non credo si troverebbe nessuno al mondo”.

I democratici e la maggior parte dei critici di Trump lo hanno attaccato per aver diviso l’America in Stati rossi i blu durante pandemia. Inoltre, hanno sottolineato che il virus si è ampiamente diffuso sia negli Stati blu che in quelli rossi.

Commenti