USA Breaking news del 13 novembre 2020

Ecco le ultime notizie dagli Stati Uniti del 13 novembre 2020

0
217
27 novembre
USA Breaking news (periodicodaily)

Oggi, 13 novembre, ci giungono nuove notizie dagli USA.

Last news del 13 novembre

Biden parla con il Papa

Papa Francesco ha chiamato Joe Biden per congratularsi della vittoria alle elezioni presidenziali americane. Il presidente eletto ha espresso il suo desiderio di lavorare insieme al Pontefice sulla base della comune fede nella dignità e nell’eguaglianza di tutti gli esseri umani.

I temi discussi durante la telefonata sono stati l’emarginazione, la povertà, il cambiamento climatico, l’accoglienza e l’integrazione di immigrati rifugiati.  

Procuratore di New York indaga su Trump Organization

Il procuratore generale dello Stato di New York, Letitia James, ha annunciato che sta indagando sui registri fiscali della famiglia del direttore finanziario della Trump Organization, come parte di un’indagine sul presidente Trump.

La James ha riferito che l’indagine coinvolge i registri finanziari del CFO Allen Weisselberg, di suo figlio e della sua ex nuora.

Trump si scaglia contro la Fox News

Il presidente Trump si è scagliato contro Fox News, ritwittando una dozzina di messaggi che attaccavano la rete e condividendone uno che diceva che la Fox “ha dimenticato l’oca d’oro che li ha resi vincenti”.

Trump ha twittato: “Le valutazioni di Fox News sono completamente crollate. Molto triste vedere accadere tutto ciò. Hanno dimenticato cosa li ha portati al successo. Hanno dimenticato l’oca d’oro. La differenza più grande tra le elezioni del 2016 e del 2020 è Fox News”.

Trump attacca la Fox News perché ha dichiarato vincitore il candidato democratico Joe Biden.

Diversi repubblicani al Senato contro Trump

Diversi repubblicani del Senato stanno prendendo le distanze dall’amministrazione Trump e si stanno unendo alla richiesta del presidente eletto Joe Biden per avere accesso ai briefing dell’Intelligence.

Il senatore repubblicano del Iowa Chuck Grassley ha detto: “Penso che Biden abbia il diritto ad accedere ai briefing classificati.

 Il senatore dello Utah Mitt Romney ha affermato: “Penso che sia molto nel nostro interesse nazionale che il presidente eletto riceva informazioni”.

Alle parole di questi senatori, fanno eco Susan Collins, Roy Blunt, Marco Rubio e John Cornyn.

Chicago: limite alle attività e raccomandazione di restare a casa

Per fare fronte alla nuova ondata di casi di coronavirus, Chicago, la terza città americana, ha deciso di limitare le attività.

A partire dal lunedì, il sindaco Lori Lightfoot consiglia di stare a casa, limitando gli spostamenti solo alla attività essenziali quali il lavoro e la scuola.

Tali raccomandazioni avranno una durata di trenta giorni, durante i quali è sconsigliato anche invitare persone in casa e viaggiare fuori dallo Stato.

Altre notizie del 13 novembre

New York: arriva l’albero natalizio

Nonostante la pandemia di coronavirus, New York City avrà il suo albero di Natale, che illuminerà il Rockefeller Center durante il periodo natalizio.

È un fir, un abete norvegese proveniente da Oneonta, nello Stato di New York. L’albero è alto 23 metri e pesa 11 tonnellate. Arriverà nella Grande Mela il 14 novembre, trasportato su una gru lunga circa 5 metri.

Quest’anno non ci sarà la folla per la tradizionale cerimonia di accensione dell’albero. Si terrà un evento virtuale.

L’accensione dell’albero è una tradizione a New York City da quasi 90 anni, dal 1931.

Rinviara entrata in vigore del bando contro TikTok

Il Dipartimento del Commercio americano ha rinviato l’entrata in vigore dell’ordine di Trump che dal 13 novembre avrebbe messo al bando TikTok per motivi di sicurezza nazionale.

Questa mossa è stata attuata per la causa intentata da tre star della popolare app cinese: l’attore Marland, la guru di moda Rinab e il musicista Chambers.

Inoltre, vi sono anche altre due cause pendenti.

Autorità elettorali: nessuna prova di brogli

Diverse autorità elettorali americane hanno affermato di non avere trovato alcuna prova di schede perse o modificate o di sistemi di voto violati.

In contrapposizione alle parole di Trump, le autorità dichiarano: “L’elezione del 3 novembre è stata la più sicura della Storia dell’America”.

Zuckerberg: elezioni oneste, Biden ha vinto

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg, nel corso di un incontro con i suoi dipendenti, ha dichiarato: “L’esito delle elezioni è chiaro. Joe Biden sarà il nostro prossimo Presidente. È importante che la gente abbia fiducia che le elezioni sono state fondamentalmente oneste, e questo vale anche per le decine di milioni di persone che hanno votato per Trump”.

I repubblicani mettono in guardia Biden sulle nomine

I repubblicani del Senato stanno avvertendo il presidente eletto Joe Biden che, qualora assecondasse le richieste dei progressisti di nominare Elizabeth Warren Segretario del Tesoro e Bernie Sanders Segretario del Lavoro, potrebbe scoppiare una “rissa”.

I GOP stanno cercando di convincere Biden a scegliere dei centristi come Chris Coons, oppure Doug Jones.

Paura per crescente popolarità dell’app Parler

La crescente popolarità dell’app Parler, una piattaforma utilizzata dagli estremisti di Destra, sta sollevando preoccupazioni per la diffusione di disinformazione e la potenziale radicalizzazione degli utenti.

L’app vede un aumento di consensi dopo che i repubblicani hanno perso le elezioni.

Gli esperti avvertono che una totale mancanza della moderazione dei contenuti potrebbe rivelarsi dannosa, oltre che creare ulteriori diffusioni di teorie del complotto.


Leggi anche: Biden conquista l’Arizona, primo democratico a vincere dal 1996

Commenti