USA 2020 – il programma elettorale di Donald Trump

Presentiamo i punti principali del programma elettorale USA 2020 del presidente repubblicano Donald Trump.

0
405
trump programma

Donald Trump, 74 anni, punta alla riconferma del suo mandato presidenziale per USA 2020. Sta inoltre cercando di attirare le zone rurali e le correnti della supremazia bianca. Trump si presenterà anche questa volta come il candidato “Law and Order” e anti – establishment. Vediamo in dettaglio il programma elettorale di Trump.

Il programma elettorale di Donald Trump

Cambiamenti climatici

Durante la sua presidenza, Donald Trump ha escluso gli USA dall’accordo di Parigi del 2015. Con Trump gli USA non sono più stati i capostipiti della lotta globale ai cambiamenti climatici.

Trump ha nominato capo dellEPA un uomo che non crede che i cambiamenti climatici siano una priorità assoluta. Inoltre, l’amministrazione Trump ha incoraggiato ad aprire l’Artic National Wildlife Refuge dell’Alaska per l’esplorazione di petrolio e gas.

Qualora venisse rieletto, l’attuale presidente USA continuerebbe su questa strada per la lotta contro il cambiamento climatico.

Economia

Il risultato principale in politica economica della presidenza Trump è stato il taglio delle tasse del 2017, che ha drasticamente ridotto i tassi per le imprese e i cittadini. Tuttavia, questo taglio ha portato ad un aumento del disavanzo del bilancio federale di quasi un trilione di dollari nel 2019. Tutto questo ha quindi rotto la promessa del Presidente in campagna elettorale di ridurre il deficit ed eliminare il debito nazionale.

Donald Trump ha asserito che proseguirà lungo questa strada, in quanto i tagli delle tasse hanno contribuito ad un innalzamento record del mercato azionario. Inoltre, il tasso di disoccupazione di questi quattro anni è rimasto basso.

Il Presidente si oppone alla globalizzazione e agli scambi commerciali. Per questo ha intrapreso delle guerre commerciali con paesi da lui definiti “nemici”, imponendo dazi alle merci provenienti da queste nazioni.

Infine, Trump preferirebbe accordi commerciali bilaterali; ha infatti già stipulato questo tipo di accordi con Giappone, Canada e Messico.

Istruzione

L’amministrazione Trump ha promesso di riparare il debito dei prestiti studenteschi. La Casa Bianca ha inoltre reso automatico il perdono dei prestiti per i veterani. Ha però continuamente proposto di porre fine al programma di perdono del prestito studentesco per i lavoratori pubblici.

Inoltre, il presidente Trump ha cancellato diverse politiche dell’amministrazione Obama in merito all’istruzione. Tra queste rientrano quella di promuovere la diversità razziale e garantire protezione agli studenti transgender nelle scuole pubbliche.

Ha anche appoggiato la nuova regola del Segretario dell’Istruzione DeVos, che renderebbe complicate le procedure di denuncia per chi subisce abusi sessuali a scuola.

Armi

Dopo diverse sparatorie di massa negli USA, Donald Trump ha promesso delle azioni contro la violenza armata, ma è stato vago sui dettagli. Ha sempre e solo asserito che i problemi di fondo delle sparatorie riguardano soltanto la salute mentale e l’odio.

Infine, il Presidente ha vietato di comprare l’attrezzatura per trasformare i fucili in semi-automatici.

Sanità

Donald Trump rimane convinto di voler eliminare l’ACA, meglio noto come Obamacare. Durante la sua presidenza, ha intrapreso una serie di azioni per smantellare la riforma sanitaria dell’amministrazione Obama.

L’Affordable Care Act (ACA) è stato protetto persino dalla Corte Suprema. Pertanto, se venisse rieletto, Trump cercherebbe un nuovo modo per eliminarlo.

Il Presidente ha richiesto ai produttori di farmaci di includere i loro prezzi di listino nelle pubblicità televisive, ma questa decisione è stata annullata da un giudice federale nell’estate 2019.

Infine, nel tentativo di ridurre i costi della sanità, Trump ha emanato una regola che richiede agli ospedali di pubblicare le tariffe negoziate privatamente con gli assicuratori sanitari. Ciò entrerebbe in vigore dal 2021. Una coalizione dei principali gruppi ospedalieri ha però intrapreso un’azione legale contro l’iniziativa della Casa Bianca.


I Dreamers d’America e Donald Trump


Immigrazione

In merito all’immigrazione, il presidente ha deciso di proseguire con una politica di “tolleranza zero”. Ha pertanto proposto la costruzione del muro al confine USA – Messico.

Inoltre, ha istituito il Travel Ban, al fine di limitare l’ingresso dei musulmani negli Stati Uniti.

Con la sua politica di “tolleranza zero” ha portato alla separazione di migliaia di bambini dai propri genitori, entrati illegalmente dal confine col Messico. Donald Trump vorrebbe anche porre fine al DACA, che protegge i ragazzi entrati illegalmente nel paese quando ancora minorenni. La Corte Suprema ha tuttavia respinto la richiesta del Presidente.

Ora Trump vorrebbe istituire un “percorso di cittadinanza” per i Dreamers, basato però sui meriti.

Infine, Trump propone nel programma un sistema di immigrazione basato sul merito, limitando il ricongiungimento famigliare come motivazione dell’ingresso.


USA 2020 – il programma elettorale di Joe Biden

Commenti