UPF: per “Porre fine al razzismo. Costruisci la pace”

0
129

UPF International – L’Universal Peace Federation e la sua rete mondiale di Ambasciatori di pace sostengono la Giornata internazionale della pace 2022 delle Nazioni Unite. Dedicata al tema “Porre fine al razzismo. Costruisci la pace”.

Il 21 settembre i capitoli di UPF in tutto il mondo

Si uniranno all’Assemblea generale delle Nazioni Unite e dedicheranno questa giornata. A “rafforzare gli ideali di pace, osservando ventiquattro ore di non violenza e di cessate il fuoco”.

Il Segretario generale António Guterres ha dichiarato:

“Il razzismo continua ad avvelenare le istituzioni, le strutture sociali e la vita quotidiana in ogni società. Continua a essere un fattore di costante disuguaglianza. E continua a negare alle persone i loro diritti umani fondamentali. Destabilizza le società, mina le democrazie, erode la legittimità dei governi e… i collegamenti tra razzismo e disuguaglianza di genere sono inequivocabili”.
UPF è impegnata a costruire un mondo di pace basato sulla ferma convinzione che siamo una famiglia umana creata da Dio e che trattare le persone con dignità e rispetto, indipendentemente dalla loro razza, ideologia o religione è la via principale per un mondo di pace.

Secondo Summit sulla Leadership Internazionale della UPF:

Riconciliazione coreana, Libertà religiosa e Nuove alleanze per la pace in Africa e nel Mondo. Trecentocinquanta leader mondiali appartenenti alle 157 nazioni che intrattengono relazioni diplomatiche con le due Coree hanno partecipato in presenza. O virtualmente al secondo Summit 2022 e Leadership Conference.

Le Risoluzioni

I partecipanti al Summit sono stati invitati a firmare tre documenti: la Risoluzione per la Carta Universale della Pace; la Risoluzione per istituire un Comitato consultivo IAPD-Africa in collaborazione con l’Unione Africana, per promuovere la cooperazione interreligiosa; e una Dichiarazione sul Valore Universale della Libertà Religiosa, a tutela di questo diritto per tutte le persone.

“Un calcio per la pace”: 16 ragazzi Arabi-Ebrei ospiti della FSGC

Gli adolescenti sono stati ricevuti dai Capitani Reggenti. È tornato il progetto “Un calcio per la pace”, promosso della Federcalcio di San Marino in collaborazione con l’Universal Peace Federation. I sedici ragazzi provenienti dall’area arabo-ebrea sono stati ricevuti in udienza dai Capitani Reggenti Oscar Mina e Paolo Rondelli. Gli adolescenti, ospiti della FSGC nel weekend, sono statiimpegnati in diverse attività tra cui allenamenti e un’amichevole con coetanei della San Marino Academy.

Memorandum di cooperazione per la pace nei Balcani

UPF: a distanza di due anni torna “Un calcio per la pace”

Superata l’emergenza pandemica, che ha messo in stand-by le ultime due edizioni. L’estate sammarinese torna a abbracciare il progetto “Un calcio per la pace”, promosso dalla Federcalcio di San Marino in collaborazione con l’Universal Peace Federation.

UPF: Universal Peace Federation è una ONG

Una rete internazionale di individui e organizzazioni. Tra cui rappresentanti della religione, del governo, della società civile e del settore privato che si dedicano al raggiungimento della pace nel mondo. L’UPF sostiene il lavoro delle Nazioni Unite. In particolare nei settori della costruzione della pace intereligiosa. Dell’educazione alla pace e del rafforzamento del matrimonio e della famiglia. Con stato consultivo generale nel Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Sosteniamo e promuoviamo il lavoro delle Nazioni Unite e il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.