Lite finisce in tragedia: figlio accoltella il padre

0
221
Lite finisce in tragedia

Lite finisce in tragedia si è consumata nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 17 settembre, in via Stuparich a Trieste.

Lite finisce in tragedia: la vittima sarebbe stata colpita più volte con un’arma da taglio. Dopo l’accoltellamento mortale, l’omicida non si è allontanato ed è stato bloccato dalle forze dell’ordine che sono intervenute sul posto. Dramma famigliare nel pomeriggio di oggi a Trieste dove una lite tra padre e figlio in casa è finita in tragedia con il secondo che ha ucciso a coltellate il genitore. La tragedia si è consumata nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 17 settembre, in un’abitazione privata di via Stuparich, nei pressi dell’Ospedale maggiore del capoluogo friulano.

Quando i primi soccorritori sono arrivati sul posto, a seguito di una chiamata di emergenza, per la vittima però purtroppo non c’era più nulla da fare. I sanitari del 118, intervenuti nell’appartamento insieme a polizia e carabinieri, hanno solo potuto accertarne il decesso. L’uomo deceduto, un 55enne,  sarebbe stato colpito più volte con un’arma da taglio e ritrovato a terra in una pozza di sangue. Fermato subito l’omicida: il figlio 25enne . Vittima e omicida inizialmente non erano stati identificati con precisione e in un primo momento si era ritenuto che la vittima fosse il figlio.

Arrestato accoltellatore di piazza della Cattedrale a Trieste

Cattinara (Trieste) – Trovato cadavere: le piste portano a un clochard morto qualche settimana…

Trieste – Arrestata la banda dei furti antitumorali in ospedale

 Dopo l’accoltellamento mortale, l’uomo che ha sferrato i fendenti non si sarebbe allontanato ed è stato quindi bloccato dalle forze dell’ordine che sono intervenute sul posto in poco tempo. L’uomo è stato portato via in manette per essere interrogato sull’esatta dinamica dei fatti e sul movente dietro  l’omicidio. Sia l’omicida che la vittima sono stranieri di origine africana residenti da tempo in Italia.

La dinamica dei fatti al momento ancora non è chiara, ma secondo le prime informazioni raccolte dagli inquirenti in base alle testimonianze dei residenti e vicini, tutto sarebbe iniziato da una lite familiare avvenuta intorno alle 15 di oggi in un appartamento al terzo piano del civico 14. Sul caso stanno indagando ora gli uomini della squadra mobile della questura di Trieste. Sul posto anche il medico legale e la polizia scientifica per i rilievi del caso. Per consentire i rilievi la strada stata chiusa al traffico.