Uomo litiga con la moglie e fa più di 400 km a piedi per smaltire la rabbia

0
1111

Fermato dalla polizia alle due di notte, l’uomo ha rimediato 400 euro di multa per aver violato il coprifuoco. Agli agenti ha detto di essere “un po’ stanco”.

Ha camminato da Como a Fano per smaltire la rabbia, dopo aver litigato con la moglie. Più di 400 km percorsi in una settimana. Con la sola forza delle sue gambe. E tutto per una discussione di troppo avuta con la moglie.

A compiere “l’impresa” è stato un uomo di 48 anni residente nel Comasco che dopo essere stato fermato dalla polizia per un controllo quando ormai era già arrivato nelle Marche, ha spiegato agli agenti di aver percorso tutta quella strada a piedi.

“Non ho usato nessun mezzo. In questi giorni ho mangiato e bevuto perché la gente che ho incontrato lungo il cammino mi ha offerto acqua e cibo. Sto bene. Sono solo un po’ stanco”. Possibile? Secondo Google Maps, per percorrere quel tratto di strada servono quasi 90 ore. A patto di usare la statale. E di non fermarsi mai.

Como, litiga con la moglie e per smaltire la rabbia arriva a Fano

 Il 48enne avrebbe impiegato una settimana. Dopo essere uscito di casa per smaltire la rabbia accumulata per la litigata ha iniziato a camminare. E si sarebbe fermato solo per dormire. Fino a ritrovarsi a Fano.

como fano lite moglie-2

Nel frattempo la consorte aveva presentato una denuncia di scomparsa alla Questura di Como. Dopo l’identificazione l’uomo è stato portato in un hotel e il giorno dopo la moglie lo è andato a prendere, con una bella sorpresa che speriamo non crei un’altra litigata: il conto dell’albergo da pagare e 400 euro di multa (sempre a carico del marito) per aver violato il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino.

Commenti