Università del Bangladesh forma giovani donne leader

Il programma speciale dell'Università del Bangladesh punta ad ispirare le donne lavoratrici a diventare leader e ad aumentare i diritti delle donne in tutti i settori.

0
389
Università del Bangladesh
Asian University for Women

L’Università del Bangladesh ha attivato un programma che punta a trasformare giovani donne lavoratrici in leader.

Il programma dell’Università del Bangladesh

L’Università del Bangladesh (AUW) ha attivato un programma speciale (il Pathways for Promise) per aiutare le donne a diventare leader e garantire maggiori diritti in ogni settore. L’iniziativa è finanziata dall’IKEA Foundation e dalla Bill & Melinda Gates Foundation.

Il programma è rivolto a studentesse provenienti da tutta l’Asia e il Medio Oriente che aspirano la laurea in materie come Sanità Pubblica, Filosofia e Politica.

Le studentesse che lavorano nel settore dell’abbigliamento ricevono una retribuzione completa di 100 dollari al mese dai loro datori di lavoro mentre studiano. Tutto ciò è molto importante, poiché le loro famiglie fanno affidamento sul retro.

L’AUW ha affermato di aver convinto molti produttori di fabbriche di abbigliamento e a sostenere l’iniziativa dell’Università del Bangladesh, consentendo ad alcune delle donne lavoratrici più brillanti a lasciare il posto di lavoro per laurearsi.

Le dichiarazioni delle laureate

Dipali Khatun, una studentessa che si è laureata a dicembre, ha dichiarato che la sua ambizione è quella di lavorare in un’organizzazione benefica. Le piacerebbe altrimenti tornare a lavorare nel settore dell’abbigliamento in un ruolo delle Risorse Umane in cui poter fare la differenza. Ha infatti detto: “Vorrei assicurarmi che non ci siano cattivi comportamenti nei confronti di qualsiasi lavoratrice nell’abbigliamento”.

La fondatrice del Bangladesh Center for Workers Solidarity, Kalpona Akter, ha affermato di sperare che tutte le laureate che lavorano nel settore dell’abbigliamento tornino nel settore anziché cercare altre opportunità. Ha infatti asserito: “Se le 100 ragazze che studiano entrano in 100 fabbriche, questo può portare a un cambiamento, perché hanno visto quanto sono difficili le vite delle lavoratrici”.

Circa 470 donne, tra cui raccoglitrici di terra e rifugiate, si sono iscritte al programma di laurea gratuito “Asian University for Women“, in Bangladesh. Tale programma è iniziato nel 2016. Le studentesse ricevono inoltre uno stipendio mensile mentre studiano.

Inoltre, il programma mira a migliorare le occupazioni delle donne nel settore dell’abbigliamento. In Bangladesh il settore tessile è molto importante, in quanto offre 4 milioni di posti di lavoro e ha oltre l’80% delle esportazioni. Tuttavia,le donne non hanno un alto stipendio. Per questo le laureate dell’AUW vorrebbero aiutare a stabilizzare il settore, garantendo anche salari migliori.

Sadeka Begum, che prima lavorava in una fabbrica per 12 ore, oggi è una delle prime laureate in questo programma speciale. Ora è una stagista per il fondo per l’infanzia dell’UNICEF. Spera inoltre di usare la sua laurea in Economia per lanciare un progetto per migliorare la vita dei bambini dei lavoratori nell’industria tessile del Bangladesh. La Begum ha detto: “Sono un esempio di come l’istruzione può cambiare una persona”.


Leggi anche: Le donne dello Xinjiang e gli abusi da parte di Pechino

Commenti