Una nuova libreria online rivale di Amazon

Il piacere della lettura, acquistando online ma supportando le librerie locali. Negli Stati Uniti e nel Regno Unito ora si può.

0
575
Nuova libreria online

Si tratta di un’alternativa socialmente consapevole ad Amazon. Bookshop è una nuova libreria online che consente ai lettori di acquistare libri online mentre sostengono la loro libreria indipendente locale.

Nuova libreria online: quali sono i vantaggi di Bookshop?

Dopo un lancio di grande successo negli Stati Uniti a inizio anno, Bookshop ha iniziato la propria attività nel Regno Unito da oggi.
Questa nuova libreria online è stata ideata dallo scrittore e co-fondatore di Literary Hub, Andy Hunter, e consente alle librerie indipendenti di creare la propria vetrina virtuale sul sito. I negozi ricevono l’intero margine di profitto (30% del prezzo di copertina) da ogni vendita. Tutto il servizio clienti e la spedizione sono gestiti da Bookshop e dai suoi partner distributori, con titoli offerti con un piccolo sconto e consegnati entro due o tre giorni.

Il debutto e la crescita immediata

“È stata una corsa sfrenata!”, ha detto Hunter, “Cinque settimane dopo l’inizio di quello che pensavamo sarebbe stato un periodo di sei mesi di perfezionamento, miglioramento e piccoli cambiamenti, il Covid-19 è arrivato e all’improvviso abbiamo iniziato a fare affari enormi”. Inizialmente a partire da 250 librerie, più di 900 negozi si sono iscritti negli Stati Uniti. “Siamo passati dalla vendita di libri per un valore di circa 40mila euro in tutto febbraio, alla vendita di 40mila euro al giorno a marzo, quindi a 120mila euro al giorno ad aprile”, ha detto Hunter. A giugno, Bookshop ha venduto libri per un valore di quasi un milione di euro.

L’enorme aiuto alle piccole librerie

Hunter ha poi parlato della gratificazione ricevuta da questa iniziativa, nonostante gli enormi sforzi compiuti.
“Eravamo quattro dipendenti più me, lavoravamo a casa, ci alzavamo il prima possibile e andavamo a letto il più tardi possibile, cercando di far funzionare tutto. Eppure, è stato estremamente gratificante perché per tutto il tempo abbiamo ricevuto messaggi dai negozi che dicevano ‘Riusciamo così a pagare l’affitto, e l’assicurazione sanitaria in quest’anno particolare”.

La missione della nuova libreria online Bookshop

Bookshop è una B Corporation, creata con la missione di “favorire il bene pubblico contribuendo al benessere della comunità letteraria indipendente”. Le regole stabiliscono che non può mai essere venduto a un importante rivenditore statunitense, incluso Amazon. Hunter ritiene che la ragione del rapido successo di Bookshop sia l’affetto dei lettori per i loro rivenditori locali. “Le librerie sono state nei guai per un po’ a causa della crescita di Amazon, ma questa pandemia l’ha davvero accelerata. Amazon è diventato molto più potente, mentre ci sono negozi centenari che resistono per sopravvivere”.

Leggi anche: #adottaunalibreria: l’iniziativa di Ricomincio dai Libri

L’uscita nel Regno Unito proprio oggi

Hunter aveva in programma di lanciare Bookshop nel Regno Unito nel 2021 o 2022. Ma dopo aver visto il successo della piattaforma negli Stati Uniti, negozi, editori e autori nel Regno Unito gli hanno chiesto di aumentare la tempistica. I librai e gli editori britannici hanno accolto con favore il suo arrivo.
“É bello che Bookshop possa rivaleggiare con Amazon in un modo che non avremmo potuto fare da soli o neanche collettivamente”, ha detto Georgia Eckert, della libreria Imagined Things di Harrogate. “Devi avere la copertura, un sito abbastanza grande, gestito da un team adeguato di persone ad esso dedicate. Gestiamo tutti le nostre attività e non avremmo avuto tempo e risorse per farlo”.