Una giornata a Lucca,specialolympics di equitazione

0
474

Non ci sono parole da poter scrivere,impossibile descrivere una meravigliosa giornata come quella del 26 maggio a S.Anna a Lucca nel centro equitazione “La Luna”,nonostante un po’ di pioggia ,la vitalità,la serenità e la disabilità sono state sovrane alle Specialolympics,perchè con l ‘equitazione non solo si cavalca il cavallo,ma abbiamo cavalcato,genitori e figli le diversità.

L’emozione era palpabile ,per tutti questi ragazzi che per ottenere questi risultati si danno un gran da fare,forse,no,non forse,più di chi è sano nel corpo e nella mente,sanno di essere in gamba ,vogliono sempre superare i propri limiti e sono orgogliosi di dimostrarlo.C’è Filippo,la sua mamma è Sara la referente regionale della provincia di Massa-Carrara per le Specialolympics,sono di Arezzo,che nonostante il maneggio “L’Unicorno”sia a Torre Del Lago e quindi lontano da casa loro,Filippo non sente ragioni..o vado lì o niente..e i genitori pagano felici la benzina.Nicola che è affetto dalla sindrome di Down,35 anni che è sempre accompagnato dal fratello Dario più piccolo di due anni,Dario che lo cura,lo coccola,lo trascina se non vuol camminare.

Nicola sempre un po’ corrucciato,Dario che è sano ma speciale più di Nicola,grazie anche al lavoro suberbo dei loro meravigliosi genitori.Nicola ombroso che però mentre passavo mi ha preso la mano.La splendida Antonia ,la mia segretaria personale,patita di Freddie Mercury,che mi seguiva tenendo la mia cartellina blu in mano,,proteggendola avendo capito quanto fosse importante per me e che ci tenevo molto.

Antonio un omone di quasi sessanta anni simpatico e con la battuta pronta,quando Antonia mi ha riferito la sua età ha esclamato”portati molto male”ecredo non ci veda e adora “il Segreto”.Christian che mi vedeva correre di qua e di là mi ha detto “ma non ti fermi mai?sei sempre di corsa,però torna di nuovo che sei allegra e porti il sole”.Enrica la splendida,sorridente tuttofare che trova sempre qualcosa da fare,disponibile,indispensabile per tutti,comandi e lei fa.Rossana determinata,della serie “ce la devo fare a tutti i costi”che se sbaglia se la prende con il cavallo ma che urla tifando il nome della sua migliore amica Antonia mentre gareggia perché Antonia tifava per lei.Sono fortunate ,io non ne ho più di amici,tutti spariti,anche per telefono.

Finite anche le super cene della Mari..che sarei io,c’è di positivo che ho risparmiato i soldi sulla spesa.Poi c’è Barbara che orgogliosa mi dice che ha partecipato ai mondiali di Abu Dhabi e si è portata a casa due bronzi e un quarto posto su 115 atleti italiani con disabilità fisiche e cognitive.Ridendo le dico”ma dove vai se il cavallo non ce l’hai??e lei seria risponde”Ma io ce l avevo il cavallo”.Valentina vestita elegantissima che mi dice che per lei montare il cavallo è serenità e le fa dimenticare tutte le preoccupazioni della vita.Poi ci sono loro la Elena “urlona” e Nicla raccatta cuccioli senza padroni,tra un po’ fuori i cavalli e dentro i cani,non c’è più posto.

La Valeria figlia della Elena,bellissima ragazza che sta seguendo le orme della mamma,ragazza in gamba!!!Persone in gamba,nel loro lavoro,belle dentro che per ogni disabilità che incontrano sanno sempre che fare mettendo a disposizione le loro conoscenze ma soprattutto il cuore…che non è poco…di questi tempi,non elenco chi è arrivato primo,secondo o terzo,o il voto delle diverse discipline,quì tutti hanno vinto,noi genitori compresi.”loro”vincono sempre,sono forti,determinati,non si arrendono mai e proprio perché sono speciali,non permettono a noi genitori di arrendersi mai pieni d ‘amore per noi,dolciolosi e ci rendono “speciali”genitori.

L’avete capito mi chiamo Mari e sono la mamma di un bimbo speciale,non vede e non cammina,a cui sudavano le mani per l’emozione,un po’ spaventato,una prova tosta per lui,ma bello dritto sul cavallo,determinato,orgoglioso di se stesso e rendere orgogliosa me e il suo papà,volendo il video per farlo vedere poi ai soui tre fratelli che adora e loro adorano lui…chiedendo come fanno i ragazzi”speciali”continue conferme.

Una giornata piovosa ma piena di sole,una luce “speciale”che solo loro sanno portare,una vita “speciale”che nonostante gli acciacchi,la stanchezza,a volte anche la tristezza di noi genitori,nel sentirsi emarginati,sono però queste le occasioni dove tutti insieme ci rafforziamo ancora di più.Un gruppo magnifico che a volte mentre tutti passeggiano sot un sole scoccione arriva un’anima gentile,che con acqua e bicchieri offre da bere a tutti o chi ci vede in gruppo e cambia apposta strada,perchè fa finta di non vedere,è senz’altro più comodo.I pro e i contro della disabilità,non mi basterebbe un intero giornale,figurati un articolo,farò sicuramente,prima o poi un libro su questo argomento…il ricavato??Tutto in beneficenza,disabilità con in più disagio economico,un disastro!!!Vinto o perso??No,niente di tutto ciò.A tutti quanti noi,UNA MEDAGLIA D’ORO!!!

COMPLIMENTI!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here